IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Avogadro critica il Comune di Albenga per il telelaser all’uscita della galleria per Alassio foto

Albenga. “Il Comune di Albenga rispolvera una nuova tassa, la gabella per chi transita sulla statale Aurelia in direzione di Alassio”. L’accusa lanciata all’amministrazione comunale ingauna arriva da Roberto Avogadro, in corsa per elezioni comunali.

“Sono diversi giorni infatti che gli uomini della polizia municipale di Albenga si posizionano con il telelaser all’uscita della galleria in direzione di Alassio, un tratto di strada in cui vige un anacronistico limite dei 50 all’ora, facendo strage di multe e punti sulla patente. Un chiaro esempio di come si voglia far cassa a tutti i costi alle spalle degli automobilisti che, notoriamente, sono tra gli Italiani già più tassati in assoluto”.

“Meraviglia – aggiunge Avogadro – che sia proprio un comune a guida leghista, di una parte cioè sempre pronta a parole a dichiararsi dalla parte della gente, a usare questi metodi infimi per fare cassa, dopo che in passato aveva aspramente criticato le amministrazioni che li usavano. Un vero e proprio balzello sugli alassini e sui turisti diretti ad Alassio, speriamo che almeno questi soldi maltolti possano servire a fare qualche cosa di utile per la collettività”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da juppiter

    Caro signore mi piacerebbe vedere lei, che sicuramente ha sempre l’occhio sul tachinetro invece che sulla strada, essere sanzionato (e non multato) per 100’000 euro. Sarebbe certamente un ameno passatempo aiutarla poi a trovare di che vivere.

    Ma è possibile non fare demagogia spicciola?! Le sanzioni comminate sono più che proporzionate per un reddito medio. Ognuno, poi, invece di lamentarsi, ha pieno titolo per far valere i propri diritti innanzi a un Giudice, ove ritenga.

  2. Scritto da piopio

    Bravo Avogadro ben detto ho deciso nti voto cosi ad Alassio licensi tutti i vigili assunti da Melgrati

  3. Scritto da Biagio MURGIA

    Ancora una volta, AVOGADRO smentisce se stesso; ma come non è LUI il PALADINO DELLA LEGALITA’ che mentre era Sindaco di Alassio ha istituito obblighi e divieti PER TUTTI???? E ora??? Non è LUI che nei suoi manifesti critica aspramente il LASSISMO E PERMISSIVISMO DELLA PASSATA AMMINISTRAZIONE MOSTRANDO BARBONI ED EXTRACOMUNITARI CHE FANNO I LORO COMODI, come dire che con LUI questo non succederà più??? E ora??? Solo perchè un’altra amministrazione cerca di far rispettare le Leggi ed i regolamente punendo GIUSTAMENTE chi non gli rispetta, all’improvviso DIVENTA UNA TASSA PER GLI AUTOMOBILISTI??? Ribadisco quello che in molti hanno già detto: BASTA OSSERVARE I LIMITI DI VELOCITA’ E TUTTO E’ RISOLTO…. E questo è un candidato sindaco di Alassio?????

  4. paperino
    Scritto da paperino

    Ma perchè sti vigili mettono il telelaser e poi si fanno criticare e basta.
    Non si deve fare cassa, lasciate tranquilli questi poveri automobilisti.
    Che ci pensino stradale e carabinieri che almeno loro non devono “fare cassa”.
    L’articolo precedente “Dego” non insegna nulla….?

  5. Scritto da harlock

    Concordo che in quel punto si potrebbe alzare il limite di velocita’ almeno a 60 km/h per poi pero’ rimetterlo a 50 nella curva del campeggio Mari e Monti e via Vigo . Pero’ ora ci sono i 50 di limite e si rispettano, punto. Se sbagli paghi senza fare vittimismo o parlare di “trappole”…..ma che trappole sono??? è segnalato quindi lo sai che i Vigili ci possono essere.