IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga in festa per l’Unità d’Italia, Schneck: “Chiesta revisione dell’onorificenza a valor militare”

Albenga. Questa mattina, ad Albenga, si è svolta la cerimonia per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Nel corso del suo intervento, il Vice Sindaco di Albenga Roberto Schneck, ha annunciato l’intenzione del Comune di Albenga di promuovere una revisione dell’onorificenza al valore militare consegnata alla Città nel 1974, affinché vengano inclusi anche tutti i caduti militari albenganesi della Prima e della Seconda Guerra Mondiale.

“Centocinquanta anni fa, il Parlamento subalpino sanciva la nascita del Regno d’Italia. La nostra Penisola, diventava Nazione, raccogliendo, in un’unica realtà politica e istituzionale, storiche ed innaturali divisioni territoriali. Era la realizzazione del sogno antico di grandi poeti e di grandi pensatori; era il premio ideale al sacrificio dei tanti giovani che avevano dato la vita per realizzare quel sogno” ha detto il vicesindaco.

“Oggi proprio in questo momento storico, in cui l’Italia celebra i sui 150 anni, si ha bisogno di una concordia nazionale dove gli italiani non guardino alla storia come un motivo di divisione o di scontro politico. Per questo, ritengo che l’evento che si sta celebrando in tutta Italia non debba essere solo un omaggio alle memorie, ma anche un impegno verso le future generazioni. Credo quindi che il centocinquantesimo dell’Unità d’Italia debba anche essere l’occasione per ripercorrere e valorizzare anche molti aspetti forse indebitamente trascurati della storia albenganese” ha proseguito Schneck.

“È per me un profondo orgoglio annunciare, davanti alle numerose autorità civili e soprattutto militari, che il Comune di Albenga su mia umile iniziativa promuoverà tra pochi giorni una revisione dell’onorificenza a valor militare consegnata ad Albenga nel 1974, includendo, oggi, in tale richiesta anche tutti i nostri caduti militari albenganesi della prima e seconda Guerra Mondiale. Siamo certi che Albenga, visto il grande contributo militare offerto nelle due guerre meriti la massima onorificenza, e quando ci verrà riconosciuta saremo ben lieti di festeggiare ed onorare, tutti insieme, senza divisioni o distinzioni, il sangue versato da tutti i nostri caduti” ha concluso Roberto Schneck.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Roonf-Pirates
    Scritto da Roonf-Pirates

    Gran bella cosa,nella speranza che questo merito abbia consenso,anche dalla minoranza,senza strumentalizzare l’ evento,che Albenga si merita.Bravo Schneck anche per la lezione di umilta trasmessa.