IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, domani appuntamento con il teatro in inglese

Più informazioni su

Alassio. Domani nella città del Muretto arriva il teatro in inglese. Per la prima volta la rassegna “La Bottega del racconto”, promossa dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Alassio in collaborazione con l’Associazione Compagnia dei Curiosi, ospita una lezione-spettacolo che ha l’obiettivo di avvicinare i bambini e i ragazzi alla lingua inglese.

Alle ore 16,30, nell’Ex Chiesa Anglicana, Nicholas Brandon, veterano della Compagnia del Teatro della Tosse, insieme a burattini e pupazzi presenterà lo spettacolo “The Mad Hatter’s Mistake – Il Cappellaio Matto”. Gli spettacoli di Nicholas sono insieme teatro, divertimento e apprendimento ed il loro scopo principale è stimolare la naturale curiosità dei bambini nei confronti del mondo che li circonda con particolare riguardo alla lingua inglese. The Mad Hatter, il famosissimo personaggio creato da Lewis Carroll, racconta e rappresenta la sua storia, dalla nascita alla caduta dalle grazie reali della Regina di Cuori, a causa della sua esibizione come cantante ad un concerto reale.

Il ‘mistake’ del titolo è proprio il suo tentativo di diventare cantante. All’inizio dello spettacolo mentre i bambini si stanno sistemando, the Mad Hatter teaches his audience how to make a traditional English cup of tea. Poi mentre tutti sorseggiano del tè immaginario, rivela come sua madre, la cuoca di una Gran Duchessa, venne persuasa da quest’ultima a mandarlo come apprendista da un cappellaio per guadagnare i soldi sufficienti per pagare lezioni di canto presso Sir Timotheus Time, un famoso insegnante di canto. Le lezioni vanno piuttosto bene ma… Segue il disastroso concerto e la condanna di vivere per sempre all’ora del tè…. E arriveranno pure Alice, la lepre marzolino e il ghiro come nel libro di Carroll. Durante lo spettacolo The Mad Hatter insegnerà anche una canzone in English ai suoi spettatori…. in due versioni uno ‘nonsense’ (da Carroll) e uno vera (da una poesia per ragazzi del primo ‘800). I vari personaggi saranno interpretati dallo stesso Brandon e da burattini e pupazzi.

L’ingresso, fino ad esaurimento posti, è gratuito. Lo spettacolo sarà replicato per le scuole il 21 e il 22 marzo. “Le richieste da parte delle scuole di poter aderire al progetto – spiega l’Assessore Monica Zioni – sono state talmente numerose che abbiamo deciso di aggiungere alla replica del 21 marzo una ulteriore rappresentazione il 22, così da poter accontentare tutte le classi che hanno espresso la volontà di vedere lo spettacolo. Il grande interesse suscitato da “Bottega del racconto” conferma la bontà della proposta artistica, che anche quest’anno ha coniugato l’idea di offrire stimoli ed emozioni con storie fantastiche con la volontà di promuovere spazi di condivisione con momenti formativi”.

Le scolastiche sono riservate agli alunni delle scuole e non sono aperte al pubblico. La rassegna si chiuderà il 10 aprile con “I tre porcellini” di e con Daniele Debernardi. Lo spettacolo per attore e pupazzi animati a vista si muoverà in uno scenario ispirato ai libri POP-UP. È prevista la replica per le scuole l’11 aprile.
Sempre il 10 aprile sarà inaugurata la mostra “Chi ha paura del lupo cattivo ????” che raccoglierà pupazzi, scenografie e disegni preparatori nati dalla creatività di Daniele Debernardi. La mostra si potrà visitare fino al 17 aprile (16/18.00).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.