IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tutto pronto per il “Trofeo Laigueglia”: grandi nomi al via

Laigueglia. E’ iniziato il conto alla rovescia per il via dell’edizione numero 48 del Trofeo Laigueglia, una delle “classiche” del ciclismo su strada. Per la gara, che si correrà domani, le previsioni meteo segnalano sole e temperature che raggiungeranno i 16 gradi sulla Riviera di Ponente. Nel frattempo l’elenco degli iscritti si è arricchito con il nome di Alessandro Petacchi. Il velocista spezzino è apparso particolarmente motivato, contento di correre sulle strade della sua regione: “L’asma bronchiale che mi ha afflitto in questo inizio di stagione spero possa fare i conti con una temperatura mite, annunciata per sabato prossimo. Sono sicuro che pedalare con il caldo sarà la cura migliore a questa fastidiosa patologia”.

“Se mi accorgessi di non essere competitivo per la vittoria – ha aggiunto il corridore della Lampre-ISD – non esiterò a mettermi a disposizione dei compagni. A Laigueglia presenteremo una formazione molto competitiva, in grado di lasciare il segno. Anch’io svolgerò la mia parte per non lasciare nulla di intentato”.

Anche l’altro Alessandro, Ballan, il vincitore del Trofeo Laigueglia 2006, non si tira indietro dal pronostico, esternando un’analisi lucida su quella che potrebbe essere l’evoluzione della corsa e sottolineando le sue eccellenti condizioni fisiche: “Quest’anno sono partito molto presto, disputando il Tour Down Under a gennaio – ha spiegato l’iridato di Varese 2008 -. É da un po’ che manco dalle competizioni e nel frattempo mi sono allenato più sulla distanza che sul ritmo. Il finale rispecchia quello dell’edizione che mi vide vincitore. Forse avrei gradito qualche difficoltà in più. Sulla carta, corridori come Ginanni e le altre ruote veloci quali Belletti, Modolo, Gavazzi e Pietropolli, sembrano godere i favori del pronostico. Da parte mia, mi sento bene fisicamente e spero di esserci anch’io con i migliori a giocarmi la corsa. Potrebbe anche uscir fuori una gara tirata già nelle prime fasi, così come avvenne nel 2006. Sarà pertanto opportuno essere molto attenti e concentrati già nelle prime fasi”.

Oltre a loro i grandi protagonisti della kermesse ciclista saranno Ivan Basso, Damiano Cunego, Mikhail Ignatyev e il rientrante Danilo Di Luca.

Problemi legati alla viabilità, hanno imposto una variazione di percorso rispetto a quello che era stato annunciato in precedenza. Il tracciato sarà in gran parte quello dell’ultima edizione, con quattro Gran Premi della Montagna disseminati lungo i 183,800 chilometri. L’ultimo, Cima Paravenna (442 slm), posto a circa 32 chilometri dall’arrivo, con un finale nervoso come tradizione, adatto a qualsiasi soluzione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.