IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tomaso, sale l’esasperazione. Il padre: “Indegna strategia del rinvio”

India. “E’ da mesi che lo dico: è in atto una strategia del rinvio che non so davvero dove voglia portare”: commentare l’ennesima udienza che salta sembra ormai fiato sprecato a Luigi Euro Bruno, il papà di Tomaso, il ragazzo ingauno che da più di un anno aspetta di potersi difendere in un’aula giudiziaria dalla pesante accusa di aver ucciso il proprio amico Francesco Montis nel corso di una viaggio in India.

Le porte del tribunale di Varanasi si aprono per chiudersi pochi minuti dopo con un nulla di fatto che lascia agli imputati (insieme a Tomaso, anche la torinese Elisabetta Boncompagni) una sensazione di impotenza che dura da mesi. “Il teste, ossia il commissario di polizia che per primo ha svolto le indagini sulla morte di Francesco, non si è nuovamente presentato nonostante fosse stato lui a decidere la data dell’udienza – precisa Euro Bruno – Inutile dire che ci sentiamo presi in giro e che interpellare politici e ambasciate ci sembra sempre più inefficace. Ma, sinceramente, non sappiamo più che fare. Qui nessuno pensa a due ragazzi che vogliono solo esercitare il proprio diritto alla difesa. Non so proprio dove si voglia arrivare con questo comportamento indegno”.

“I nostri avvocati hanno nuovamente rivolto un istanza al giudice affinché le udienze vengano fissate con continuità e regolarità ed il Giudice ha anche invitato la Procura a far si che domani il testimone sia presente in aula.
Mercoledì 2 marzo è festa, la”Gazzeted Holiday” e quindi il Tribunale sarà chiuso, si prevede quindi che la data della prossima udienza, se si svolge quella di domani, potrebbe essere giovedì 3 marzo. E’ inutile sottolineare che di questo passo arriveremo a fine marzo ed oltre per arrivare al termine, questo nonostante l’ordinanza della Corte Suprema, l’intervento del nostro governo, l’intervento dell’Ambasciatore Indiano a Roma e tutte le altre inziative che sono state prese” scrive in una nota la madre di Tomaso, Marina Maurizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.