IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tennistavolo, i loanesi Matteo e Michele Marino sul podio ai Regionali giovanili

Loano. Il meglio del tennistavolo giovanile regionale si è dato appuntamento domenica a Vezzano Ligure, dove, con l’organizzazione della Polisportiva Prati Fornola, si sono svolti i campionati regionali giovanili.

I partecipanti si sono contesi i dieci titoli di campione ligure delle varie categorie anagrafiche: Giovanissimi, Ragazzi, Allievi, Juniores e Under 21, sia in ambito maschile che femminile.

Sessanta i promettenti pongisti effettivamente presenti, dei quali ben otto portacolori del Tennistavolo Club Loano. L’ottima presenza numerica, avvalorata dalla giovane età dei propri iscritti (nati tra il 1997 e il 2002), è stata già motivo di soddisfazione per il sodalizio loanese. Ad essa si sono aggiunti risultati di valore, con due piazzamenti sul podio e altri tre nel “top 6” delle rispettive categorie.

Particolarmente nutrita la presenza del Loano nel torneo Ragazzi, per i nati nel 1998 e 1999. E, alle spalle degli irraggiungibili Enrico Puppo (Genova) ed Edoardo Cremente (Prati Fornola), la medaglia di bronzo è andata al loanese Matteo Marino. Dopo aver vinto un paio di incontri nelle eliminatorie, Matteo ha chiuso il girone finale con un ottimo bilancio di 3 successi e 2 sconfitte. Ha ceduto ai due più quotati avversari, ma ha saputo vincere con carattere le altre tre sfide, aggiudicandosele tutte al quinto set. Marino ha avuto la meglio prima su Marco Pozzi (Regina), recuperando per due volte un set di svantaggio, quindi su Matteo Sanfilippo (Genova), dal quale era stato battuto in mattinata e con il quale si trovata sotto di due set. Infine, ha avuto ragione del compagno di squadra Stefano Nobile.

Quest’ultimo ha superato la prima fase con due vittorie, quindi, nel girone “top 6”, ha battuto Sanfilippo. Nobile si è così piazzato al quinto posto finale. Si sono fermati nella fase eliminatoria gli altri due atleti del Loano: Daniele Roncallo e Alessandro Caslini.

Due loanesi tra i primi sei anche nel singolo Giovanissimi maschile. Si tratta di Michele Marino e Daniele Bottaro. Michele ha superato con facilità la fase iniziale, per poi disputare un eccellente girone finale. Ha perso solamente con il favoritissimo Lorenzo Cortese (Bordighera) e con Mattia D’Arrigo (Genova), secondo classificato, al quale ha ceduto dopo una lunga battaglia durata cinque set. Marino, nel “top 6”, ha battuto Andrea Lombardo (Regina), Andrea Puppo (Genova) e il compagno di squadra Bottaro, aggiudicandosi così la medaglia di bronzo. Daniele, invece, dopo i successi su Leonardo Cattoni (Prati Fornola) e Stefano Rigoli (Baragallo) nella prima fase, ha avuto poca fortuna nel girone dove ha perso tutti gli incontri, pur dimostrando di potersela giocare sempre alla pari con l’avversario di turno.

La prova più dura ha dovuto affrontarla Andrea Bottaro, impegnato nella categoria Allievi, della quale fanno parte numerosi giocatori già esperti. Bottaro si è fermato nel girone eliminatorio, dove è stato battuto da Yuri Boschi (Genova) e Claudio Grosso (Genova). Contro quest’ultimo avversario Andrea ha lottato punto a punto, arrendendosi solamente al quinto set con il risultato di 8 – 11, dopo aver recuperato per due volte un set di svantaggio.

Completa la spedizione loanese il quarto posto di Valentina Roncallo nella categoria Giovanissimi femminile. La più piccola tra i tesserati del Tennistavolo Club Loano ha dovuto affrontare un girone con tre bambine più grandi dato che, in un primo tempo, avrebbe dovuto prendere parte al singolo Promozionale, poi annullato. Valentina ha comunque impegnato le più esperte rivali, arrivando più volte vicina alla vittoria di un set. Anche per lei una prima esperienza positiva e un piazzamento finale alle spalle di Olivia Maria Maturanza (Cral Luigi Rum), Elena Vinciguerra (Villaggio) e Carlotta Nunziata (Villaggio).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.