IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Si tratta per le sorti di EcoAlbenga: nuovo appalto per gestione rifiuti

Albenga. Albenga prova a voltare pagina nella raccolta, smaltimento e trasporto dei rifiuti solidi urbani e bandito la gara d’appalto per affidare il servizio in gestione: 21,5 mln di euro l’importo complessivo per la durata di cinque anni, 4,3 milioni di euro all’anno. Scaduto il contratto con EcoAlbenga l’amministrazione comunale ha pubblicato sul proprio sito il bando, anche a seguito dell’entrata in vigore della norma che prevede l’impossibilità per i Comuni sotto i 50 mila abitanti di avere quote in diverse società partecipate. Resta la preoccupazione dei sindacati per le sorti della società EcoAlbenga, società mista a maggioranza pubblica (52% Comune di Albenga con partecipazioni di Green Holding e di FG Riciclaggi).

Nel bando è stato specificato che sia mantenuta l’attuale pianta organica di EcoAlbenga in quella che sarà la gestione del rifiuti nel territorio ingauno. Il Comune di Albenga ha dato mandato allo studio legale del prof. Alberti di Genova di trovare una soluzione ideale che possa salvare capra e cavoli, ovvero EcoAlbenga e suoi dipendenti così come assicurare il futuro servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani.

Questa mattina si è svolto un incontro presso la Prefettura di Savona al quale hanno preso parte il sindaco di Albenga Rosy Guarnieri e i sindacati di categoria. Un nuovo vertice sulle sorti di EcoAlbenga si terrà il prossim0 21 febbraio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Total War
    Scritto da Space Limit

    infiltrazioni mafiose…non basta per liberarsi di eco albenga?

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    …AVANTI!…con le esternalizzazioni!!!!!!!!! …e un altro pezzo che se ne va… COme successe con la gestione dell’acquedotto… Forza privati…popolo delle partite iva… fatevi sotto sulla torta… !!! I sistemi “ghe-pensi-mi'” imperano ancora, per poco spero, speriamo di non dover mettere mano ad un sistema così compromesso e appaltato selvaggiamente quando saremo ridotti come gli U.S. dopo le nefaste amministrazioni BUSH.
    In tutto il mondo hanno abbandonato da tempo l’outsourcing in taluni settori pubblici ma noi NO!!….continuiamo a seguire le “linee guida craxiane” . Il bravo amministratore si distingue proprio quando è in grado di FAR FUNZIONARE L’APPARATOP PUBBLICO. …TROPPO SEMPLICE APPALTARLO… MA PER FARE QUESTO OCCORREREBBE AVERE DEGLI AMMINISTRATORI DEGNI DI TALE DEFINIZIONE.

  3. tata
    Scritto da tata

    Possono cambiare gestione, possono cambiare personale, possono tenere lo stesso personale, ma finché gli Albenganesi non cambieranno testa, diventando più più civili e sensibili all’ambiente FACENDO la raccolta differenziata e utilizzando il servizio GRATUITO di raccolta dei rifiuti ingombranti, la situazione schifosa sarà sempre la stessa. A meno che il Servizio di Tutele del Territorio e i vigili non comincino a far fioccare multe belle salate a tutti coloro che non eseguono bene la differenziata, lasciano gli ingombranti in giro e creano discariche abusive……
    Comunque l’idea che della gente perda il posto di lavoro al giorno d’oggi è veramente triste.
    Ricordiamoci che se Albenga è sporca, qualcuno l’ha sporcata!!!!!!!!!!!!!