IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, violazione Bossi-Fini: tunisino arrestato e processato per direttissima

Savona. Era stato espulso, nel marzo 2010, dall’Italia su ordine del Questore di Reggio Emilia, ma non aveva mai lasciato il Paese. Un tunisino di 30 anni, Akid M., è stato quindi arrestato, ieri, in seguito ad un controllo, a Savona per la violazione della legge Bossi-Fini sull’immigrazione clandestina. Stamane è stato giudicato per direttissima in Tribunale a Savona. Il giudice lo ha condannato a 5 mesi e dieci giorni di reclusione e ha disposto l’espulsione del tunisino dall’Italia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Total War
    Scritto da Space Limit

    fa piacere che non tutti i giudici si appigliano alle maglie burocratiche ingerenti della ue per mettere a spasso i clandestini……

  2. cobra
    Scritto da cobra

    Non ci posso credere, un clandestino a Savona? Ma non sarà stato un errore?
    Quando avrà scontata la sua pena? Sarà e spulso dall’Italia, mi ricorda una certa
    pubblicità che offre uno per due ma, in questo caso, uno per mille o qualche migliaio,
    non esiste un cambio più vantaggioso.
    Bisogna scoprire per chi, Vi invito alla scoperta o anche alle poche altre possibilità;
    il margine di errore è proprio minimo.