IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, stuprata e segregata in casa dal marito-padrone: arrestato egiziano

Savona. Schiaffi e pugni, per i motivi più futili, e per una gelosia che sapeva combattere soltanto con una violenza vigliacca. Un marito-padrone che dormiva con un pugnale di tipo orientale sul comodino, arma che gli è tornata utile anche per segregare in casa, nel febbraio scorso, la giovane moglie.

Un’escalation di soprusi che ha portato la donna a denunciare tutto alla Polizia e a far arrestare Ibrahim Mohamed, 36 anni, di professione pizzaiolo e dal 2006 residente a Savona. Per lui le accuse vanno da maltrattamenti in famiglia a lesioni, da sequestro di persona a violenza sessuale aggravata.

In un’occasione la donna, italiana e di nove anni più giovane del marito, è stata costretta a stare nuda in piedi per più di due ore davanti al suo aguzzino che ha voluto in questo modo umiliarla e punirla. Inoltre, l’uomo poteva contare, per i suoi soprusi, sull'”aiuto” di una carabina con cui tenere sotto minaccia la moglie. Oggi, finalmente, la fine dell’incubo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Bandito
    Scritto da Bandito

    tanto dichiarerà di essere incapace di intendere e di volere, ed i giudici e sampei29 ci crederanno.

  2. Scritto da agostinelli

    Non posso nemmeno immaginare come fa una donna italiana oppure occidentale ad essere consapevole che dal momento che si metta insieme (sposata oppure in regime di convivenza) con certa gente la sua persona regredisce oltre il medioevo.

  3. wolf
    Scritto da Nox

    No Gianpiero, in carcere non ci va nemmeno chi ruba una mela, lo condannano a 10000 anni luce e gli fanno tanta di quelle multe che si fa passare la voglia di avere fame…..

  4. Scritto da gianpiero

    condivido il commento di “Nox” . Ma scusa in carcere non ci va chi ruba una mela?

  5. wolf
    Scritto da Nox

    Ottimo modo d’integrazione….smettiamo di fare i perbuonisti… sicurezza della pena e carcere duro