IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, cavi tesi in mezzo alla strada e atti vandalici: paura tra gli abitanti di S.Rita

Savona. Cresce la preoccupazione degli abitanti di Santa Rita per l’escalation di atti vandalici che, da qualche settimana, si stanno verificando nel quartiere savonese. Il primo campanello d’allarme era suonato il 14 gennaio quando, in via Serao, un ristoratore della zona si era accorto della presenza di un cavo di nylon teso da una parte all’altra della via. Quella che poteva diventare una trappola per ciclisti e motociclisti, fortunatamente, era stata immediatamente rimossa senza che nessuno si facesse male.

L’episodio, sul quale si sono messi ad indagare subito i carabinieri, sembrava essere una “bravata” isolata, destinata a non avere seguito. Invece cinque giorni più tardi, il 19 gennaio, si era verificato lo stesso episodio nella vicina via Macchiavelli. In quel caso la spessa lenza aveva fatto cadere sul marciapiede un funzionario della Asl che stava passando di lì e che quindi aveva poi segnalato la presenza della “trappola”. Dopo una settimana, il 21 gennaio, ecco che in via Leopardi era comparso di nuovo un cavo di nylon che attraversava la carreggiata stradale che era stato rimosso prima che qualcuno potesse farsi male.

Una serie di atti vandalici che, solo per caso, non ha provocato feriti, ma che preoccupa i cittadini. L’ipotesi dei carabinieri è che i responsabili possano essere anche dei ragazzini savonesi. Per questa ragione nelle ultime settimane hanno intensificato i controlli e stanno cercando di identificare i “posizionatori” delle lenze. Nelle notti scorse inoltre la lista dei vandalismi si è allungata: la serratura di un bar di via Collodi è stata “piombata” e un contenitore della carozzina di un disabile è stata danneggiata in via Serao.

Intanto ieri sera, nell’ambito di normali controlli sul territorio, gli uomini dell’Arma hanno effettuato un blitz all’interno del Bowling di Savona, in via Trilussa. Sono stati controllati i clienti del locale, in tutto 45, e i militari, aiutati dai cani antidroga, hanno controllato la presenza di droga. Solo un avventore è stato trovato in possesso di 3 grammi di hashish ed è stato segnalato alla Prefettura.

Il controllo al bowling non sarebbe comunque direttamente collegato alle indagini per rintracciare vandali che hanno preso di mira Santa Rita. Per ora quindi non sarebbero emersi elementi utili all’identificazione dei responsabili degli atti vandalici delle scorse settimane.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Aurelio Bianchi

    Non sono ragazzate.
    Possono uccidere delle persone.
    Un cavo teso ad altezza d’uomo può tagliare la testa a un ciclista o motociclista.

    Devono essere fermati.

  2. Scritto da roccodido

    come direbbe qualche genitore al giorno d’oggi:”sono ragazzate”. Quando ero giovane giocavo a guardie e ladri e ora? la colpa e’ solo dei genitori che nn riescono a educare i figli!!!!gesti vergognosi che possono provocare danni irreparabili…..

  3. Giudice
    Scritto da Giudice

    …. quando si dice che la mamma degli imbecilii è sempre incinta……