IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ronde di Andora, classifica: Rally Club Millesimo al secondo posto con Aragno e Mondino

Andora. La seconda edizione del rally Ronde di Andora verrà ricordata per l’incidente accaduto a Robert Kubica durante la prima prova speciale che ha monopolizzato l’attenzione mediatica.

La gara, dopo una lunga sospensione, è tuttavia ripresa e Gioachino Corona, affiancato dal navigatore Marco Gagliardi, ha vinto da dominatore aggiudicandosi tutte le speciali alla guida della Peugeot 307 WRC.

Sul podio i vincitori della scuderia Scr Motorsport non gioivano né sorridevano della loro vittoria ma, come si leggeva nei loro occhi e in tutti quelli dei presenti, avevano la mente rivolta al giovane pilota e al suo stato di salute. “E’ un ragazzo davvero simpatico e alla mano – commenta Ino Corona – e decisamente un pilota con la P maiuscola. Non doveva succedere una cosa del genere, né a lui né a nessun altro, la sfortuna a volte gioca brutti scherzi e questa volta è toccata a lui. Confidiamo in notizie confortanti, pare che i medici siano riusciti a sistemare la situazione, e speriamo di rivederlo al più presto aggirarsi tra i riordini e le assistenza con il suo sorriso simpatico e la sua parlantina sciolta”.

Corona è stato il più veloce nel terzo e quarto passaggio (il secondo è stato annullato) vincendo questa edizione della Ronde di Andora all’esordio sulla Peugeot 307 WRC. Alle sue spalle hanno concluso Francesco Aragno e Marino Mondino, portacolori del Rally Club Millesimo, in gara su una Renault Clio Super 1.6. Terza posizione per Fabrizio Andolfi e Patrizia Romano al via su una Renault Clio Williams di scaduta omologazione, autori di un finale di gara maiuscolo grazie al quale hanno superato Paolo Vigo e Matteo Canobbio anche loro a bordo di Clio Williams.

In quarta posizione assoluta a soli 5 decimi dal podio e vincitori della classe R3 Fabrizio Andolfi junior e Patria Boero su una Renault Clio i quali hanno preceduto la Renault Clio dei lombardi Antonio Spataro e Pietro D’Agostino. Riccardo Brugo e Lorena Boero portano la Renault Clio R3 al sesto posto assoluto e alle spalle di Andolfi junior nella classifica di classe a soli otto decimi da Giuseppe Freguglia e Giuseppe Falzone, equipaggio della Curno Racing in gara su una Renault.

Nella classe R3 chiudono al quarto posto i genovesi Paolo Tuo e Andrea Canalini, conquistando con la Renault Clio l’ottavo posto assoluto a pari merito con i lombardi Diocleziano Toia e Simona Girelli, finiti noni per la discriminante sulla Clio Williams. Decimo posto assoluto per i piemontesi Luca Cantamessa e Lisa Bollito, fra i favoriti nella sfida in classe Fa7.

Alessio Pisi, partito col numero 1, ha consegnato la tabella di marcia al primo riordino e si è ritirato deliberatamente per andare a sostegno dell’amico Robert in ospedale. Era in lizza con la Renault Clio Super 1600, affiancato da Fabio Cadore per la scuderia New Turbomark.

Gli equipaggi iscritti erano 120; di questi 75 hanno portato a termine la competizione.

Questi i primi 20 classificati:
1° G. Corona / M. Gagliardi (Peugeot 307 WRC, Scr Motorsport) in 20’21″0
2° F. Aragno / M. Mondino (Renault Clio S 1600, Rally Club Millesimo) a 35″9
3° F. Andolfi / P. Romano (Renault Clio Williams, Eurospeed) a 55″1
4° F. J. Andolfi / P. Boero (Renaul New Clio, Eurospeed) a 55″6
5° A. Spataro / P. D’Agostino (Renault Clio Williams, Made in Italy) a 56″1
6° R. Brugo / L. Boero (Renaul New Clio, Meteco Corse) a 57″6
7° G. Freguglia / G. Falzone (Renaul New Clio, Curno Racing) a 58″4
8° P. Tuo / A. Casalini (Renaul New Clio, Scr Motorsport) a 59″4
9° D. Toia / S. Girelli (Renault Clio Williams) a 59″4
10° L. Cantamessa / L. Bollito (Renault Clio Williams) a 1’00″5
11° P. Vigo / M. Canobbio (Renault Clio Williams, Team Elite) a 1’05″6
12° P. Altrernin / M. Sini (Fiat Punto S1600, V.M. Motorteam) a 1’06″8
13° A. Condrò / B. Banaudi (Peugeot 205 GTI 1.9, Racing for Genova) a 1’10″4
14° G. Fiora / A. Rossi (Renault Clio Williams, Top Rally) a 1’14″0
15° P. Sciascia / G. Piazza (Renault Clio Williams) a 1’18″9
16° A. Casano / C. Zaglia (Renault Clio Williams, Curno Racing) a 1’19″5
17° F. Guidi / M. Canale (Opel Kadett GSI 16 V, Lanterna Corse) a 1’21″6
18° S. Parisi / P. Riggio (Renault Clio Williams, New Turbomark) a 1’23″5
19° M. Petracca / P. Migliore (Renault Twingo, A.S. Due Gl Sport) a 1’25″5
20° P. Doberti / S. Camera (Renault Clio S 1600, Eurospeed) a 1’26″9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.