IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Promozione: solamente il Finale prova a rimanere in scia allo scatenato Ceriale

Pietra Ligure. Turno memorabile per le squadre della provincia di Savona, in senso positivo per tutte tranne che per il Varazze, che ricorderà a lungo la giornata odierna per il pesante passivo subito dalla Bolzanetese.

Al Faraggiana la squadra allenata da Graziano Pastine è stata sconfitta per 8 a 3. Per gli arancioblu a segno quattro voltre Traggiai e quattro Ilardo; per i locali goal di Geraci e doppietta di Cossu. A seguito di questa valanga di reti subite, la difesa neroazzurra diventa la più battuta del campionato con 46 segnature al passivo. I varazzini dovranno presto dimenticare questa giornata e riprendere a lottare per una salvezza che non sarà facile da conquistare. Consolazione non da poco, sono le contemporanee sconfitte delle altre quattro formazioni che viaggiano in bassa classifica, fatto che rende ininfluente quanto accaduto in questa giornata.

Veniamo ora alle note positive. Il Ceriale non conosce sosta e sul sintetico di Pietra Ligure ha conquistato la sua vittoria numero 12. Tutto facile per i biancoazzurri di mister Gabriele Gervasi che sono andati al riposo avanti di 2 reti, segnate da Santanelli e Haidich, arrotondando nella ripresa con un goal di Rosso.

All’inseguimento della capolista, a 4 punti di distanza, rimane solamente il Finale. L’Imperia, infatti, è stato fermato sul pareggio dall’Argentina. Allo Sclavi è finita 2 a 2: ospiti avanti con Celea al 16°, pareggio di Notari al 17; nella ripresa Prevosto al 32° ha riportato avanti i rossoneri, Monti ha impattato al 44°. I locali hanno finito in nove uomini per due espulsioni, gli ospiti in dieci per un infortunio a Balbo.

Per quanto riguarda il Finale, sta viaggiando a ritmo forsennato. All’Italo Ferrando, terreno di casa della Sampierdarenese, i giallorossi hanno conquistato la quinta vittoria consecutiva. Lo hanno fatto travolgendo gli avversari con un 5 a 1 che non ammette replice. La formazione guidata da Pietro Buttu è andata in goal due volte con Perlo e una ciascuno con Capra su rigore, Ferrari e Rossi. Per i lupi a segno Narizzano dal dischetto.

Rientra in gioco per un posto nei playoff l’Andora che ha scavalcato Voltrese e Serra Riccò, le quali si sono annullate dando vita ad un pareggio a reti inviolate. La formazione allenata da Mario Pisano si è imposta a Multedo sulla Pegliese per 2 a 1.

In avvio di gara l’Andora sfiora il vantaggio con una punizione di Garassino sventata da Bombardieri; poi sale in cattedra Blasetta che salva la sua squadra in almeno tre occasioni. Nella ripresa, dopo 2′, Sofia porta in vantaggio i padroni di casa con una reta di testa da pochi passi e la Pegliese, galvanizzata, potrebbe raddoppiare in almeno altre tre circostanze. Pulaj, sugli sviluppi di una punizione laterale, pareggia al 25° e a quel punto la squadra del presidente Fabio Becchi ci crede, sfiora il vantaggio ancora con il neo entrato e porta a casa i tre punti con una rasoiata da fuori area di Patitucci che manda in estasi il clan biancoazzurro. Sarà fondamentale il match di domenica prossima ad Imperia per capire se il periodo negativo sia alle spalle o meno.

Gli andoresi si sono presentati con Blasetta, Testa, Carofiglio (Pulaj), Patitucci, Calandrino, Garassino, Giovinazzo, Danio, Galleano, Mangone (Chiaffitella), Oneglio (Sorgi).

Dopo 5 giornate di astinenza la Carcarese ha ritrovato il sorriso battendo 2 a 1 un San Cipriano in caduta libera, giunto alla quarta sconfitta nelle ultime 5 partite. Procopio al 35° e Mela al 41° hanno realizzato le reti che hanno permesso ai biancorossi di violare il campo di Serra Riccò; per i locali a segno Carlevaro al 34° del secondo tempo.

I valbormidesi di mister Flavio Ferraro hanno potuto contare su Camilleri, Pastorino (Sturzu), Bottinelli, Sardo, Peluffo, Ognjanovic, Scannapieco, Piccardi, Mela, Salis (Ninivaggi), Procopio; a disposizione Tregambe, Ciappellano, Turrisi, Zerbini, Carle.

Golfodianese e Virtusestri veleggiano nelle posizioni centrali della classifica. Il loro scontro diretto è terminato senza reti. Per i locali è il settimo pareggio, per i biancorossi il terzo. La squadra ad aver pareggiato più di tutte in questo girone è l’Argentina con 9 segni “X”, seguita da Finale e Bolzanetese con 8.

L’esito della 20° giornata, nella quale si sono contate ben 30 reti per un bilancio di 4 vittorie esterne, 1 casalinga e 3 pareggi:
Pegliese – Andora 1 – 2
Varazze Don Bosco – Bolzanetese Virtus 3 – 8
San Cipriano – Carcarese 1 – 2
Sampierdarenese – Finale 1 – 5
Argentina – Imperia 2 – 2
Ceriale – Praese 3 – 0
Voltrese Vultur – Serra Riccò 0 – 0
Golfodianese – Virtusestri 0 – 0

La classifica vede la Carcarese agganciare la Golfodianese all’8° posto:
1° Ceriale 42
2° Finale 38
3° Imperia 36
4° Andora 34
5° Serra Riccò 33
5° Voltrese Vultur 33
7° Virtusestri 30
8° Golfodianese 28
8° Carcarese 28
10° Bolzanetese Virtus 26
11° Argentina 24
12° Sampierdarenese 21
13° Varazze Don Bosco 19
14° Praese 18
15° San Cipriano 17
16° Pegliese 8

Domenica 20 febbraio alle ore 15,00 si giocherà il 21° turno con le seguenti partite:
Imperia – Andora
Serra Riccò – Ceriale
Argentina – Golfodianese
Praese – Pegliese
Carcarese – Sampierdarenese
Virtusestri – San Cipriano
Finale – Varazze Don Bosco
Bolzanetese Virtus – Voltrese Vultur

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.