IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Promozione, Ceriale deludente e Finale corsaro: sabato lo scontro al vertice

Pietra Ligure. E’ iniziato il conto alla rovescia per lo scontro al vertice tra Finale e Ceriale. Andrà in scena in anticipo sabato alle ore 18 al Felice Borel. E l’Imperia sarà alla finestra, pronto a giovarne.

Le due contendenti arriveranno al big match con stati d’animo ben differenti. I giallorossi hanno conquistato la loro settima vittoria consecutiva, la quarta lontano da casa. Il team condotto da Pietro Buttu ha espugnato il San Carlo di Voltri. Prima di oggi solamente il Ceriale era riuscito a vincere in casa dei gialloblu.

Il Finale scende in campo con Porta, Kryemadhi, Fortunato, Badoino, Ferrari, Olivieri, Capra, Sancinito, Rossi, Perlo, Ferrara. Già al 6° Rossi chiama Ivaldi alla parata a terra. All’8° Perlo si esibisce in un’azione personale, dribbla un paio di difensori e con un preciso sinistro infila il pallone nell’angolino basso sul palo opposto: sarà il goal vittoria. I giallorossi, trovato il vantaggio, arretrano il baricentro ed è la Voltrese a fare il gioco. Al 24° i locali protestano: traversone di Cardillo, Ferrari intercetta con un braccio, l’arbitro fa proseguire. Al 33° Altamura liscia la conclusione, Cardillo si trova il pallone tra i piedi e la difesa giallorossa sventa in extremis. Il Finale si difende con ordine e ogni tanto prova a riaffacciarsi all’area locale: al 38° Ferrara fa partire un tiro pericoloso che esce di poco.

Nella ripresa il copione non cambia: la Voltrese spinge alla ricerca del pari. Al 18° entra Romeo per Rossi. Al 20° Cardillo ha a disposizione un calcio da fermo da buona posizione ma non trova lo specchio e spedisce alto. Al 26° Buttu si copre: fuori Ferrara, dentro Barducci. Nelle fasi conclusive viene ammonito Capra. Gli ultimi minuti sono concitati, con i locali che si gettano avanti a testa bassa e il Finale che resiste e non rinuncia a provare il contropiede. Al 45° Porta blocca l’ultima conclusione di Altamura e l’arbitro fischia la fine. A quel punto in campo si scatena una rissa che vede coinvolti numerosi giocatori. Vedremo in settimana se il direttore di gara avrà annotato qualcosa.

Per quanto riguarda il Ceriale, dopo 17 partite consecutive senza sconfitte è incappato in una prestazione scialba e ne ha pagato le conseguenze. Sul sintetico di Pietra Ligure l’allenatore Gabriele Gervasi schiera Scavuzzo, Balbo, Oberti, Gianpaolo Gervasi, Mambrin, Pertosa, Santanelli, Bellinghieri, Cresci, Rosso, Oddone. Fin dalle prime battute la Bolzanetese è più propositiva, il Ceriale attendista. Al 4° Borziani tira dal limite e sfiora il palo alla destra di Scavuzzo. Al 24° Pertosa, già ammonito, commette un fallo che scatena le proteste ospiti. Ne nasce un battibecco ed entrambi gli allenatori vengono allontanati. Il gioco è spezzettato e poco brillante e la capolista non riesce ad incidere. Al 26° punizione di Icardi a lato di un soffio; un minuto dopo Vera Alvarado di testa sugli sviluppi di un angolo sfiora la porta. Sul finire di un brutto primo tempo si segnala un accenno di rissa.

La Bolzanetese è aggressiva, il Ceriale si affida a lanci lunghi ed è nervoso e inconcludente. Scavuzzo è grande protagonista, inoltre gli ospiti colpiscono un palo e una traversa. Al 28° la squadra arancioblu è ripagata: calcio d’angolo, Gasti in area è il più rapido e infila in rete. Il Ceriale non sa reagire e non conclude mai a rete; il gioco è nelle mani degli ospiti. Al 37° Gervasi rifila una manata in faccia a Compaore e viene espulso. Poco dopo lo stesso Compaore colpisce un biancoazzurro e le squadre tornano in parità numerica, ma il risultato non cambia.

La terza incomoda, l’Imperia, ha fatto suo il derby con la Golfodianese. L’incontro è stato deciso da un tiro dal dischetto trasformato da Iannolo al 20°.

L’Andora non demorde e torna alla vittoria con una prestazione tutto cuore contro una Praese che ha sfruttato al massimo le occasioni avute. Dopo pochi minuti gli ospiti passano in vantaggio con un goal da posizione centrale di Sacco. La squadra di casa sbanda rischiando di subire il raddoppio. Intorno alla metà del primo tempo gli uomini guidati da Mario Pisano iniziano a creare occasioni e vanno vicini al pareggio con Gazzano di testa. La grande occasione capita alla mezz’ora ma Garassino dal dischetto colpisce la traversa. Il forcing andorese è pressante e Galleano scheggia la traversa da fuori; sul seguente calcio d’angolo Calandrino corregge una spizzata di Galleano e pareggia.

All’inizio del secondo tempo la Praese con un tiro di Cizmja torna in vantaggio sfruttando un’indecisione di Blasetta ma l’Andora non si perde d’animo e crea occasioni a ripetizione con Patitucci, Lupo e Galleano. E’ proprio quest’ultimo a pareggiare nuovamente con un colpo di testa da calcio d’angolo. Negli ultimi minuti i locali spingono, Giovinazzo prima manda fuori da pochi passi e poi colpisce il palo nell’area piccola. Nel secondo minuto di recupero Garassino coglie l’angolino con una punizione dal limite e lo Scirea esplode di gioia: per gli ospiti non c’è più tempo e la compagine del presidente Fabio Becchi festeggia la sua vittoria numero 11. I biancoazzurri hanno giocato con Blasetta, Gazzano (Carofiglio), Chiaffitella, Patitucci, Calandrino (Gagliolo), Garassino, Galleano, Ghini (Giovinazzo), Lupo, Mangone, Sorgi.

In chiave salvezza si registra il ritorno alla vittoria del Varazze dopo tre sconfitte di fila. Ne ha fatto le spese la Carcarese, battuta al Faraggiana per 2 a 1. All’8° il goal di Mela illude i valbormidesi, ma i neroazzurri pareggiano al 13° con Geraci sfruttando uno svariore della difesa biancorossa. Passano appena dieci minuti e la squadra guidata da Graziano Pastine va ancora in goal con Cardinali sugli sviluppi di una mischia sotto porta.

L’allenatore della Carcarese, Flavio Ferraro, a fine partita è molto deluso dalla prestazione dei suoi e dichiara: “Sono allibito prestazione vergognosa, mi dispiace per i tifosi biancorossi presenti sugli spalti. Adesso mettiamoci subito questa partita alle spalle e pensiamo alla partita di domenica dove verrà a farci visita la Voltrese che all’andata ci ha battuto sul proprio terreno per 4 a 1 e soprattutto a fine partita ci ha anche deriso”.

I varazzini risalgono nella migliore posizione in ottica playout. Oltre alla Praese, infatti, anche la Sampierdarenese è stata battuta. I biancocerchiati si sono arresi alla Virtusestri per 0 a 1: goal decisivo di Tacchino. Al Negrotto il San Cipriano ha pareggiato 1 a 1 con l’Argentina. E’ successo tutto negli ultimi minuti: locali avanti grazie ad un autogoal di D’Attanasio; per i rossoneri ha rimediato Prevosto.

Torna alla vittoria la Pegliese che non otteneva i tre punti dalla prima di campionato. Ne ha fatto le spese il Serra Riccò, battuto 4 a 2. Varone, Parisi, Sofia e Jardi hanno realizzato le reti della vittoria; per gli ospiti in goal Perfumo e Calautti.

I risultati della 22° giornata, nella quale sono state segnate 20 reti:
San Cipriano – Argentina 1 – 1
Ceriale – Bolzanetese Virtus 0 – 1
Varazze Don Bosco – Carcarese 2 – 1
Voltrese Vultur – Finale 0 – 1
Golfodianese – Imperia 0 – 1
Andora – Praese 3 – 2
Pegliese – Serra Riccò 4 – 2
Sampierdarenese – Virtusestri 0 – 1

La classifica vede l’Andora a 5 punti dalla zona playoff:
1° Ceriale 45
2° Finale 44
3° Imperia 42
4° Andora 37
5° Voltrese Vultur 34
6° Serra Riccò 33
6° Virtusestri 33
8° Carcarese 31
9° Bolzanetese Virtus 30
10° Golfodianese 28
10° Argentina 28
12° Varazze Don Bosco 22
13° Sampierdarenese 21
13° San Cipriano 21
13° Praese 21
16° Pegliese 11

Domenica 6 marzo alle ore 15,00 si disputerà il 23° turno con i seguenti incontri:
Serra Riccò – Andora
Finale – Ceriale (sabato ore 18,00)
Bolzanetese Virtus – Pegliese
Imperia – Praese
Argentina – Sampierdarenese
Golfodianese – San Cipriano
Virtusestri – Varazze Don Bosco
Carcarese – Voltrese Vultur

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.