IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Porto di Albenga, Guarnieri riattiva l’iter: “La Regione non si nasconda dietro a un dito” foto

Albenga. Il sindaco ingauno Rosy Guarnieri ha riattivato la conferenza dei servizi sul progetto del porto turistico di Albenga, sospesa nel febbraio del 2009, annunciando di voler contestare le decisioni della Regione e ricorrere alla Valutazione Strategica Ambientale, prendendone atto non come pietra tombale per il progetto, ma come punto di ripartenza. Così il primo cittadino, oggi a Genova per l’incontro in via Fieschi: “Il no che ha espresso la giunta regionale di recente, per quanto attiene il nostro Comune e i proponenti, non ci pare così stringente. Quindi noi aspettiamo di procedere con la Vas, ricorrendo contro la delibera della Regione. Ci sono infatti le condizioni perché Albenga possa avere il suo approdo turistico”.

Alla conferenza dei servizi hanno partecipato il consigliere comunale con delega al demanio Manuel Barbo, la dirigente dell’Ufficio PUC e Demanio Marittimo del Comune di Albenga, Sandra Granata, e funzionari della Provincia di Savona, della Regione Liguria, della Capitaneria di Porto e del Ministero dello Sviluppo Economico.

“In trent’anni Albenga ha sottoposto a indagini approfondite il territorio, tutti i siti possibili per collocare il porto – afferma Rosy Guarnieri – Siamo partiti dal confine di Alassio, oggi siamo quasi a Ceriale. Se non si riesce a trovare un sito ideale, significa che non c’è la volontà politica di dotare Albenga di un porto. Siamo comunque soddisfatti nel notare che l’interesse dei cinque proponenti dei diversi progetti è ancora vivo e presente, quindi confidiamo che sia possibile coniugare l’interesse pubblico con quello privato”.

“La nostra amministrazione comunale – conclude il sindaco – farà in modo che la Regione non si nasconda dietro questioni tecniche, che sono criticità comunque risolvibili. Non credo che il no regionale sia definitivo, ma solo uno stop. Siamo comunque soddisfatti nel notare che l’interesse dei cinque proponenti dei diversi progetti è ancora vivo e presente, quindi confidiamo che sia possibile coniugare l’interesse pubblico con quello privato, per raggiungere il fine ultimo di realizzare un porto ad Albenga. Mi auguro che i tempi si accorcino e mi auguro che nei cinque anni possa dire il porto sarà lì”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Il Grinta
    Scritto da Il Grinta

    Prima lo dici all’opposizione, ora alla regione… Complimenti per la fantasia!

  2. Roonf-Pirates
    Scritto da Roonf-Pirates

    Brava sindaco, e se non basta faremo in modo che in regione, vi sia in futuro un presidente ed una giunta di centro destra, senza pensare che costoro potrebbero dimettersi prima, ma come al solito sono ben radicati alla carega !!