IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pietra: punti informativi sul nuovo Ecocentro

Pietra Ligure. Sabato 5 febbraio è stato inaugurato il nuovo Ecocentro comunale alla presenza di amministratori e tecnici comunali, del Presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, e dell’Assessore regionale all’Ambiente, Renata Briano.

L’Ecocentro è un’area pubblica finalizzata alla razionalizzazione ed alla massimizzazione della raccolta differenziata dei rifiuti urbani che potranno così essere avviati al ciclo che permetterà la loro riutilizzazione. Le tipologie di rifiuti che verranno direttamente raccolti sono: ingombranti (materassi, poltrone, sedie, tavoli, mobili in genere), verde (ramaglie, sfalci delle erbe, foglie), RAEE (frigoriferi, TV e monitor, piccoli e grandi elettrodomestici), legno (parti di mobilio, tavole), ferro, alluminio, cartone e carta, vetro, plastica e polistirolo, pile esauste, batterie al piombo esauste, olii esausti, farmaci scaduti, materiale inerte porcellanato, pneumatici, lampade e neon, materiali misti.

L’Ecocentro sarà aperto dal lunedì al sabato, dalle 7,30 alle 13,30. Per poter usufruire del nuovo servizio è necessario avere con sé la tessera sanitaria dell’intestatario della bolletta dei rifiuti (TARSU) del Comune di Pietra Ligure. Per comunicare la novità è stata prevista una campagna di affissioni sull’intero territorio comunale, con l’utilizzo di manifesti e locandine.

Per informare la cittadinanza sono inoltre in programma cinque punti informativi durante i quali verrà distribuito materiale informativo, reperibile anche direttamente all’Ecocentro. I prossimi saranno il 12 febbraio dalle 9 alle 12 – Mercato di Viale Repubblica e il 13 febbraio dalle 9 alle 12 – Chiesa di frazione Ranzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Claudia Tortora

    @corsaronero vorrei solo dirle che quando vuole informare altri utenti su qualcosa deve essere + specifico…evidentemente lei ha portato del materiale che non possono smaltire nello stabile e leggendo quello che lei scrive, le persone che non sono ancora andate all’ecocentro potrebbero pensare che la procedura sia quella da lei gentilmente illustrataci…
    la prossima volta sia così gentile allora da non scrivere solo per partito preso (almeno così è sembrato), rendendo così un benemerita stron..ta un’innovativa pietrese…
    Per gli altri utenti:
    leggendo l’opuscolo riguardante l’ecocentro si capisce il funzionamento in tutto e x tutto di quest’ultimo (c’è stato un banchetto in piazza san nicolò sotto la chiesa per qualche settimana di sabato mattina che li distribuiva e forniva informazioni su di esso).
    All’interno x esempio vi è un elenco dei materiali che vengono ritirati e, presentando la propria tessera sanitaria, gli impiegati dell’ecocentro pesano i rifiuti “ingombranti” e non (materassi, elettrodomestici, vetro e quant’ altro) e registrano il cittadino in archivio sommando volta per volta la quantità di materiale consegnato.
    Ciao a tutti :-)

  2. re artu
    Scritto da re artu

    Chiedo scusa, ma sicuramente non ho capito bene come funziona l’ ecocentro , ma da come dice il sig. Corsaronero mi pare una grandissima stupidata, e voglio pensare di essere io a non capire , altrimenti altri soldi buttati via o posti di lavoro per ……………… ciao
    Arturo R.

  3. corsaronero
    Scritto da corsaronero

    dopo averlo usato vi informo come funziona quella ….perla di ecocentro pietrese:
    Si va in via Crispi (dopo il cimitero e dopo i vari controlli) si consegna il materiale agli addetti presenti, lo stesso viene pesato e quindi riconsegnato al virtuoso cittadino che se lo ricarica in macchina e lo porta a Giustenice (loc. Scarincio) dove esiste il deposito della ditta Aimeri e lo consegna ad altri addetti. Mi viene quindi da fare una considerazione, chi sono questi “dilettanti allo sbaraglio” ???? Loano è avanti anni luce.

  4. corsaronero
    Scritto da corsaronero

    Dei tuoi “dubbi” sulle aree dell’ex cantiere navale ne hai già parlato diverso tempo fa, quando è uscito quel bellissimo disegno dove i condomini a 5-6 piani sono più bassi del palazzo dove si trovava la direzione (ma può darsi che il tuo Luigino ne abbia fatto abbassare le altezze interne) ma vedo che nonostante le amicizie non sei ancora riuscito a dissiparteli….

  5. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Le premetto che non sono un amicone, nel senso che non ci si frequnta ma non ho mai nascosto l’amicizia nè la stima.
    Per quanto riguarda il suo questito: già fatto. Ho avuto, in rare occasioni, motivo di non approvare alcune iniziative di De Vincenzi (a volte esternate ed altre trattenute per me) ma,,,ripeto, si è trattato di aspetti di dettaglio, minimali e di innocua importanza. Sui temi MACRO e sulle scelte che sino ad oggi ha intrapreso per la città con la sua aministrazione, non posso che trovarmi in piena approvazione. Approvazione non incondizionata ma costantemente puntiale e concreta tale da consentirmi tranquillamente di dichiarare dalla “sua parte”. La stessa approvazione che Lei, se facesse un giro di interviste in paese, in ambienti non politicizzati, potrebbe ampiamente riscontrare tra la gente. Vogliamo farne una colpa a De Vincenzi se la gente approva il suo operato di Sindaco? Vogliamo trovarer a tutti i costi qualcosa in cui non abbia soddisfatto la cittadinanza? Se ci impegniassimo a farlo qualcosa di certo troveremmo. CIo’ in diretta conseguenza che quasi sempre, una scelta impopolare per pochi potrebbe celare un intreresse collettivo per la maggioranza. Ma governare è anche questo. Non si possono fare giochi di prestigio. Lei crede che se il Sindaco è stato rieletto con quell’assenso “bulgaro” tutti quelli che lo hanno votato siano tutti degli illusi o dei fessi? Io credo di no e rispetto la sovranità popolare. Consideri che il suo ultimo competitore elettorale alla carica di sindaco non era un frillo!!! Era il Geom. Ciribì, ex moderato democristiano. Se De Vincenzi stra-vinse con quell’avversario non Le viene il dubbio che il Sindaco attuale sia veramente un buon sindaco?
    Io la penso così. Non me ne voglia per questo: fà pare della libertà di pensiero e di espressione. Se mi conoscesse saprebbe che non ho mai fatto qualcosa solo per accontentare qualcuno o per seguire una “linea di partito”. Non fa per me.
    Per concludere, all’insegna della trasparenza che sono solito usare sempre, non le nascondo che qualche perplessità sulla faccenda delle aree del cantiere , afferenti i il progetto e le volumetrie “in prima fila”, le nutro e mi farebbe piacere ce mi venisse offerta l’opportunità di saperne di piu’..