IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Medie Alighieri, il vicepreside Slompo: “La politica resti fuori dalla scuola”

Albenga. Non si placa la polemica sull’accorpamento delle scuole medie Alighieri con il plesso delle Mameli, da cui già dipendono per organizzazione e direzione didattica. Il vicepreside Giuseppe Slompo replica alle dichiarazioni di Alessandro Andreis, coordinatore cittadino del Pd, che è intervenuto a sostegno del gruppo di genitori contrario al trasferimento della sede nel plesso unico.

“La politica resti fuori della scuola – commenta il professor Slompo – e i politici in cerca di visibilità pure. Sono loro a rendere imbarazzante e insostenibile la situazione non ricordando chi ha deciso l’accorpamento delle due scuole. E adesso il signor Andreis si erge pure a paladino di genitori che, per interessi particolari o di bottega, inviano lettere anonime”.

“Per quanto mi riguarda, durante l’assemblea dei genitori svoltasi al l cinema Ambra non ci sono state vibrazioni personali, ho usato un ‘nome’ che non è quello della signora in questione, né del figlio; ho semplicemente replicato ad una serie di frasi offensive come ‘fate schifo’, ‘la scuola fa schifo’, eccetera” commenta Slompo, che ribadisce la linea giudiziaria: “Sui fatti accaduti non sarà né il signor Andreis, né io, ma la magistratura a decidere nel merito”.

“Ricordo ad Andreis che la situazione imbarazzante non è un vicepreside che si batte per la verità e il bene della scuola, ma il comportamento scorretto di qualche adulto che non conosce bene la realtà della scuola. Comunque vedo che la macchina del fango stenta a fermarsi” conclude il professor Slompo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Roonf-Pirates
    Scritto da Roonf-Pirates

    @Ba’al Questo dimostra, la tipologia della sua mentalità, quindi Padre padrone, insegnante bacchettone, ecc.ecc., sicuramente vi deve essere maggior rispetto,visto il bullismo nelle aule,ma è fondamentale una seria educazione hai nostri figli ,non come ho constato quest’oggi
    in piscina,bambini di otto/nove anni con il cellulare a disposizione,come se nulla fosse, probabile che vi siano i genitori che sbagliano, ma questi genitori, quale educazione hanno appreso, e da chi?? Mio padre classe del 35 se non rigavo diritto , mi prendeva a calci nel sedere, per ottenere una qualsiasi cosa, a scuola dovevo avere ottimi risultati, altrimenti il nulla, ma siamo certi che andasse bene??Certo che è molto meglio la considerazione verso gli alunni, e non solo, guardiamo quanti laureati, migrano all’estero, ed hanno un notevole successo, forse se avessero considerazione nel loro paese!!Mi sembra un poco esagerato,il suo pensiero, ma anche vero n alcune città metropolitane, esiste il problema !!

  2. Ba'al
    Scritto da Ba'al

    Egregio Roonf-Pirates, proprio perché conservo buona memoria, mi permetto di segnalarLe un testo che ritengo di straordinaria attualità:
    “Quando un popolo, divorato dalla sete della libertà, si trova ad avere a capo dei coppieri che gliene versano quanta ne vuole, fino ad ubriacarlo, accade allora che, se i governanti resistono alle richieste dei sempre più esigenti sudditi, sono dichiarati tiranni.
    Ed avviene pure che chi si dimostra disciplinato nei confronti dei superiori è definito un uomo senza carattere, servo; che il padre impaurito finisce per trattare il figlio come il suo pari, e non è più rispettato; che un maestro non osa più rimproverare gli scolari e costoro si fanno beffa di lui; che i giovani pretendono gli stessi diritti, la stessa considerazione dei vecchi, e questi, per non parere troppo severi, danno ragione ai giovani.
    In questo clima di libertà, nel nome della medesima, non vi è più riguardo né rispetto per nessuno.
    In mezzo a tanta licenza nasce e si sviluppa una malapianta: la tirannia”.

    PLATONE (429-347 a.C.)
    DE REPUBLICA, Libro VIII

    P.S. Potendo ancora scegliere, preferisco il mio pianeta al suo. Non me ne voglia!

  3. Roonf-Pirates
    Scritto da Roonf-Pirates

    @Ba’al A me pare che viva su di un altro pianeta, ma lei non ricorda gli anni sessanta settanta, che ha scuola comandavano gli insegnanti, e a bacchettate, la politica di anni di fuoco, di stragi,ora è cambiata, vi è finalmente libertà di pensiero e di parola, cosa che nel passato non vi era minimamente, illustri istruiti dovevano sempre avere ragione, pensando che il popolo fosse un pozzo di ignoranti, è giusto che chi viene scelto a dirigere la piramide dia imput a chi sta sotto!!
    Come si usa in tutte le politiche democratiche ed aziende del mondo, diversamente andrebbe creare come in Svizzera, la possibilità della scelta del cittadino,con il voto diretto alle scelte di governo e tutto funziona perfettamente.Ma ben sappiamo che in Italia è utopia

  4. Ba'al
    Scritto da Ba'al

    Egregio Roonf-Pirates, Le riporto quello che a suo tempo diceva Berlinguer: “La questione morale, nell’Italia d’oggi, fa tutt’uno con l’occupazione dello stato da parte dei partiti governativi e delle loro correnti, fa tutt’uno con la guerra per bande, fa tutt’uno con la concezione della politica e con i metodi di governo di costoro, che vanno semplicemente abbandonati e superati. Ecco perché dico che la questione morale è il centro del problema italiano. Ecco perché gli altri partiti possono provare d’essere forze di serio rinnovamento soltanto se aggrediscono in pieno la questione morale andando alle sue cause politiche”.
    Ciò premesso, cosa vuol dire a coloro che continuano ad avere la stessa concezione della politica che “occupa” e che “comanda”?
    Anche se faccio parte della sua stessa generazione, continuo a denunciare il centro del problema italiano.
    Lei oltre a non appellarsi ad alcuna morale, continua ad avere ancora la stessa idea di politica…

  5. Roonf-Pirates
    Scritto da Roonf-Pirates

    @Ba’al, lei lo ha appena fatto, menzionando gli eredi di, dando gratuitamente imbecilli,arraffoni,ecc.ecc. forse la sua generazione è un fallimento,ricordo che chi insegna,o lavora nell’ istruzione, e sotto ad un ministero,quello della istruzione,quindi comandati dalla politica, e come dire al datore di lavoro, di stare fuori dalla sua azienda!!!