IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Kubica, nuova visita di Briatore: “E’ forte come una roccia, si riprenderà”

Pietra L. “Dopo gli altri due interventi l’ho visto bene, ho parlato con i medici e mi han detto che il decorso post-operatorio procede per il meglio e che terminata la fase chirurgica ora si può cominciare ad impostare la riabilitazione. Sono contento che per Robert le cose stiano progressivamente migliorando”. Sono le parole rilasciate poco fa da Flavio Briatore, l’ex team manager di Formula Uno, che è tornato a far visita a Robert Kubica, il pilota polacco ricoverato nella Terapia Intensiva dell’ospedale Santa Corona dopo l’intervento di ieri al gomito. Per la giornata di domani è previsto il trasferimento nel reparto post-acuti dell’Unità Spinale.

“Le sue condizioni sono soddisfacenti e ritenute stabili dai medici, credo che la reazione del fisico di Robert sia davvero eccezionale dopo queste operazioni, è forte come una roccia, ed è sempre di buon umore e scherzoso con tutti ed il suo spirito fa davvero ben sperare per un suo ritorno…E’ determinato e sa che il periodo riabilitativo sarà molto lungo e difficile, ma ce la farà sicuramente” ha concluso Briatore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. IronMan
    Scritto da IronMan

    @maver80 . . . seee, e per far cassa lo sai che la ASL2 savonese, con l’imprinting di Burlando, Montaldo ed il sindaco De Vincenzi si sta vendendo le aree del Santa Corona per l’ennesima speculazione edilizia ? così vedrai poi come interesseranno i servizi medici offerti dai rimasugli dell’ospedale !!

  2. folgore
    Scritto da folgore

    Quoto@norma B, avete presente il casino che c’era intorno la pronto soccorso (camera calda lato monte) quando lui era in rianimazione?
    Spesso l’affollamento di ambulanze nella camera calda del Pronto Soccorso ci obbliga ad invadere quella zona, e già quello è un disagio, immaginarsi se occorre anche fare lo slalom tra giornalisti, fotografi, curiosi, Vip e loro stuolo di guardie del corpo ecc!
    Il trattamento di Kubica è lo stesso che si avrebbe per un politico, per un cantante famoso ecc ecc perchè purtroppo o per fortuna la fama fa pagare questo scotto, e se la sua stanza venisse invasa di persone sarebbe un disagio anche per la gente normale!

  3. maver80
    Scritto da maver80

    Kubica ha ricevuto dal Santa Corona un trattamento speciale!!!!
    Non speciale il trattamento che ha ricevuto lui ma speciali le cure offerte!!
    Lo stesso trattamento che avrebbe ricevuto l’impiegato di banca, l’operaio o il bracciante agricolo marocchino clandestino!
    Per quanto riguarda la degenza forse non tutti sanno che negli ospedali anche pubblici si può chiedere ed ottenere di avere una camera singola, ovviamente pagando l’ospedale (differenza alberghiera)!!
    Lo staff e le attrezzature sono gli stessi utilizzati dagli altri pazienti, solo che prima non interessava a nessuno dei servizi, professionisti e tecnologie presenti al Santa Corona!!
    Il fatto di “isolare” e “limitare ” gli accessi vicino a Kubica servono anche per evitare che ci siamo pellegrinaggi che oltre a infastidirlo in questo momento partocolare, creerebbero disagio agli altri degenti e intralcierebbero il lavoro dei sanitari!!!!!!
    Tutto questo è lecito ed è un modo per le ASL di fare cassa a fronte dei tagli!!

  4. Scritto da NormaB

    @ IronMan: Sul personale posso anche darti ragione, ma hai presente la stupidità umana? Ecco, non mi stupirebbe che ci fosse una sorta di “turismo” per andare a trovare il pilota di f1, anche da parte di chi non gliene frega un tubo di motori e manco sa quante ruote ha una monoposto, solo perché è qualcuno di noto… Se visessimo in un mondo perfetto avresti ragione a dire che dovrebbe essere insieme agli altri malati, ma visto che non viviamo in un mondo perfetto, ha molto più senso che cerchino di salvaguardare la sua privacy allestendogli una camera singola… E non è una questione di togliere dignità agli altri pazienti perché se la ricoverata fossi io non ci sarebbe di certo la fila per fare foto e cose simili per cui la stanza singola non avrebbe senso… E poi penso anche a quelli che sarebbero i compagni di stanza di Kubica se fosse in una camera normale, personalemente mi scoccierei ad avere tutto quel casino in camera…
    PS: “(per caso Norma Jeane Baker ?)”, no, Marilyn Monroe non c’entra, molto più banalmente è il mio nome….

  5. IronMan
    Scritto da IronMan

    @NormaB (per caso Norma Jeane Baker ?) . . . Santa Corona è una struttura PUBBLICA !! quindi dovrebbe trattare tutti allo stesso modo . . . se infermieri, fisioterapisti e medici NON sono professionali nel loro lavoro, possono andare a zappare la terra che è meglio. . . CHIUNQUE sia in una condizione di disagio (ammalato, in un letto, parzialmente nudo, condividendo il bagno con altri pazienti) HA LA STESSA DIGNITA’ di un’altra persona, famosa o no. Questo però è proprio il limite della sanità italiana: tante cure per il VIP, e per gli altri la mediocrità. . .