IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Kubica, l’assessore Montaldo: “Esempio di collaborazione fra ospedali, lezione per tutti”

Pietra Ligure. “Il caso Kubica ha semplicemente dato rilievo ad un lavoro che quotidianamento viene svolto nell’oscurità”. Così l’assessore ligure alla salute Claudio Montaldo sull’operazione chirurgica che ha salvato mano e avambraccio al pilota polacco, al centro del tremendo impatto al rally Ronde di Andora, domenica scorsa.

“Il ringraziamento rinraziamento va a tutti quelli che lavorano e che non hanno la ribalta della cronaca, quindi all’intero personale: ai tanti, cioè, che si occupano dei cittadini senza avere la notorietà che questo caso ha avuto” aggiunge l’assessore Montaldo.

“Santa Corona – prosegue – è un punto di riferimento essenziale del nostro sistema. L’ospedale Santa Corona ed il San Paolo hanno lavorato insieme, con la forza data dalla collaborazione e non dalla competezione fra strutture ospedaliere, come invece qualcuno vorrebbe”. “Si tratta di una lezione che tutti dovrebbero imparare, non solo in provincia di Savona, ma in tutta la Liguria” conclude Montaldo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Battitore Libero
    Scritto da Battitore Libero

    Non ho mai affermato che Montaldo sia il massimo difensore del Santa Corona, quindi non devo dimostrare nulla; mi sono limitato a chiedere “Se qualcuno è in grado di indicare una intervista o una dichiarazione di Montaldo che voleva smantellare/ridurre il Santa Corona è pregato di postarla” … quando qualcuno sarà in grado di fare ciò….ne riparleremo. Sono ancora in attesa di una risposta che naturalmente non arriverà!
    Il buco di Biasotti è un dato di fatto, dovuto ad un conduzione scellerata, così come quello creato nel Lazio da Storace, che non mi risulta essere un politico di sinistra. In Campania la colpa del disavanzo è effettivamente colpa della giunta di sinistra, così come in Sicilia è invece colpa dei numerosi governi di destra….
    Per tutto il resto non mi addentro nel discorso, i dati che ho messo a disposizione sono ufficiali e indiscutibili, di conseguenza evito di continuare perchè porterebbe chi legge a non capire l’effettivo stato delle cose. Per me, argomento chiuso!! Un saluto da Donato

  2. folgore
    Scritto da folgore

    @Battitore Libero
    Ringrazio per il complimento, vorrei però rigirarle la domanda, può citarmi interviste in cui Montaldo osteggia la lottizzazione del S. Corona, ne individua i progettisti e chi ha avvallato tale ipotesi prendendone le distanze, supporta le centinaia di lavoratori(non contiamo i politici) che per mesi han manifestato?
    Chissà come mai poi i buchi nella sanità sono in tutte le regioni amministrate dalla sinistra, Lazio Campania e Liguria ma solo qui dopo decenni di governo rosso si da la colpa del buco solo ai 5 anni di Biasotti…misteri dell’economia!
    Mi sa che con i tagli l’unico mugugno a prescindere è di Burlando che si lamenta dei tagli ma non è che quando c’erano i soldi la situazione era migliore, meno soldi =meno servizi hai detto giusto? ma perchè non valeva prima l’equivalenza più soldi=più servizi?
    E poi l’affiancamento non è cosa che si fa da un giorno all’altro ma con 6-7 anni di anticipo, quindi se non c’è non è colpa dei tagli di oggi ma delle non volontà che va avanti da anni di non farlo, perchè non ho mai visto (anche a quanto sento da amici che lavorano in reparto) giovani affiancati a decani.
    In compenso vedo dottoresse mogli di primari tutti nello stesso reparto, controllori e controllati legati da vincoli di parentela ecc ecc.
    Per quel che concerne le capacità di Montaldo i fatti si commentano da sè, 25.000 lavoratori che sfilano contro di lui settimana scorsa, VVF usati come capro espiatorio del fatto che lui è stato incapace di gestire l’allestimento dell’elicottero per elisoccorso e la settimana successiva lui che premia i suddetti individui (infermieri e VVF), la vergogna non sa dove stia di casa.
    Il vicepresidente della Carige dice”ho chiesto lumi a burlando e Montaldo” risultato? la sua incompetenza ha portato a realizzare un elicottero inutile al costo di 7.000.000€ fermo per 3 anni!
    Almeno avesse avuto l’umiltà di dire non me ne intendo parlatene con i VVF, no li ha solo usati come parafulmine, questo dà l’idea di che uomo sia.

  3. Battitore Libero
    Scritto da Battitore Libero

    @folgore
    Io non sostengo, ma invito, chi afferma che Montaldo voleva smantellare/ridurre il Santa Corona, a indicare almeno una intervista di Montaldo che sia in linea con tale affermazione.
    Noto che nessuno è stato in grado di postare una dichiarazione di Montaldo che sia negativa per il Santa Corona, comunque aspetto ancora….Quando si affermano delle cose bisogna essere in grado di provarle!!!!!
    I TAGLI non sono una STORIA ma l’amara REALTA’, infatti solo per la Sanità, la Liguria, ha ricevuto circa 200 mln€ in meno e con meno soldi si può fare di meno (come direbbe Catalano) infatti la giunta regionale ha vietato le assunzioni di personale (giugno 2010) bloccando di fatto il turn-over dei pensionamenti, quindi il personale MANCA. Quando il personale è poco non c’è la possibilità di fare alcun affiancamento.
    Le manifestazioni per “salvare” il S. Corona erano solo una strumentalizzazione pre-elettorale, infatti dopo le Regionali del 2010, stranamente sono FINITE. Montaldo è un ottimo assessore, che nel 2005 ha ereditato, da Biasotti, una Sanità con un buco di bilancio di almeno 300 mln-€ ; nel giro di 4 anni è riuscito a riportare il bilancio in pareggio, senza mettere tasse e senza diminuire i servizi, ma razionalizzando le attività (dato riconosciuto anche dal governo Berlusconi che infatti ha tolto l’affiancamento!) Se Montaldo non avesse fatto l’unificazione e Santa Corona FOSSE ANCORA un’azienda autonoma, il prof. Rossello non sarebbe MAI potuto venire ad operare a S.Corona ed il povero Kubica non avrebbe avuto il meglio, se tornerà alle corse sarà anche grazie alla nuova organizzazione aziendale voluta da Montaldo & C. Naturalmente, se qualcuno è in grado di provare il contrario, può farlo, ma per favore non facciamo del mugugno a prescindere. Ho letto molti suoi interventi e pur trovandomi spesso in disaccordo, le rispondo volentieri perchè le riconosco una grande onestà intelettuale.

  4. Cristiano
    Scritto da Cristiano

    io non voglio entrare in merito a delle persone che fanno il loro dovere, e poi dobbiamo anche ringraziare al volontariato intendiamo. Io dico solo che in queste strutture pubbliche, devono gestire le persone competenti non da politici che occupano i posti di prestigio non per capacità ma per voti. Dobbiamo far ai giovani con le loro idee, i matusalemme sono pregati di andare in pensione e non rompere più le scatole.

  5. folgore
    Scritto da folgore

    @Battitore Libero
    Visto che come lei sostiene Montaldo non ha mai voluto o avvallato lo smantellamento del S. Corona mi darà anche una spiegazione di come mai quando cittadini, operatori dell’ospedale sindaci e personalità del medio ponente sfilavano e si battevano contro la riduzione dell’ospedale non si è mai visto in piazza nè montaldo, nè Burlando nè alcun altro rappresentante della Regione!
    Allora chi è che voleva ridurlo? il fantasma formaggino? Un privato che occupava abusivamente la zona? Mi risulta che dietro a ciò come sempre ci fosse un tacito assenso ( e figurati se quella combriccola prende mai una posizione chiara) della Regione, tant’è che la sig.ra Gasco (al di là dell’opportunismo politico e del fatto che non ho simpatia nei suoi confronti) abbandonò lo schiermaneto proprio per le posizioni sul S. Corona.
    E poi BASTA con sta storia dei tagli, con la quale si giustifica tutto e si da una via di fuga ad ogni comportamento.
    non c’è ricambio di personale? Diciamo piuttosto che spesso non c’è affiancamento, che gli anziani non han nè voglia nè interesse (almeno la maggior parte) a passare le conoscenze che considerano di porprietà e da guadagnarsi e preferiscono rivedersele da consulenti strapagati (nell’ambito tecnico) o priovatamente da liberi professionisti (visite da specialisti a 300-400€ a botta).
    Diciamo che spesso, non tutti ma molti, preferiscono lucrare fior di soldi con visie e operazioni in cliniche private oltre l’orario di lavoro invece di dare un servizio pubblico.
    Ripeto io mi limiterie ad elogiare in questo caso ciò che ha funzionato in questo caso ed esserne contento e basta, ma da qui a dire che i problemi sono nei tagli non ci sono o che Montaldo è un assessore degno di questo nome ce ne corre!