IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giornata di Raccolta del Farmaco: solidarietà in 3.200 farmacie d’Italia

Liguria. Domani, sabato 12 febbraio, si terrà in tutta Italia l’XI Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco. Recandosi nelle farmacie che espongono la locandina del Banco Farmaceutico, si potrà acquistare e donare un farmaco da banco a chi oggi vive ai limiti della sussistenza (7 milioni 810 mila persone, dati ISTAT sulla povertà relativa del 2009).

L’iniziativa, organizzata dalla Fondazione Banco Farmaceutico Onlus in collaborazione con la Compagnia delle Opere – Opere Sociali, si terrà in oltre 3200 farmacie distribuite in 83 province e in più di 1.200 Comuni e, per la prima volta nello stesso giorno, anche in Spagna e in Portogallo. Domani circa 10.000 volontari spiegheranno l’iniziativa ai cittadini. Gli stessi farmacisti, rispetto alla domanda degli enti assistiti, consiglieranno il tipo di farmaco da banco (cioè che non necessita della prescrizione medica) di cui è maggiormente avvertita la necessità. A beneficiare dell’iniziativa saranno le oltre 420.000 persone che quotidianamente vengono assistite dai 1.312 enti caritatevoli convenzionati con il Banco Farmaceutico in tutta Italia. In 10 anni sono stati raccolti oltre 2.010.000 di medicinali per un valore di circa 13,1 milioni di euro.

Il rapporto Censis 2010 ha individuato la natura della crisi sociale ed economica in un calo del desiderio che si manifesta in ogni aspetto della vita. Abbiamo meno voglia di costruire, di crescere e di cercare la felicità. Ma chi o che cosa può riaccendere il desiderio? L’esperienza di positività e di sovrabbondanza della Carità cristiana di cui siamo oggetto risveglia e sostiene il nostro desiderio e ci permette di proporre a tutti la Giornata di Raccolta del Farmaco. Un gesto di gratuità e condivisione che aiuta i più poveri e che ridesta chi vi partecipa, generando un soggetto nuovo”.

La Fondazione Banco Farmaceutico Onlus ha lo scopo di aiutare le persone indigenti rispondendo al loro bisogno farmaceutico, attraverso la collaborazione con le realtà assistenziali che operano localmente, al fine di educare l’uomo alla condivisione e alla gratuità.La Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco si svolge con l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con il patrocinio del Segretariato Sociale della RAI e della Fondazione Pubblicità Progresso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    …già lodevole iniziativa ma…difetta di un “lieve” errore di fondo: I FARMACI PER GI INDIGENTI DOVREBBE COMPRARLI LO STATO. Sarò ben contento di comperare un farmaco per chio ne ha bisogno ma uno STATO SOCIALE non si poggia sulla carità dei cittadini i quali, per la carità, non hano bisogno di essere mossi da “istituzioni dei confezionatori di pacchetti” che fanno bella figura grazie ai cittadini…Uno Stato sociale si poggia sulle PROPRIE STRUTTURE DI ASSISTENZA! I cittadini, per le opere di carità si organizzano per conto loro, senza l’egida dei preparatori di galenici.
    Questa è bella: ora i farmacisti fanno anche la bella figura dei benefattori!!!!!!!!!!!!!!
    IO MI VERGOGNO PER I NOSTRI GOVERNANTI CHE ESISTANO ANCORA 2.850.000 PERSONE CON UNA PENSIONE SOTTO I 300 € AL MESE CHE NON POSSONO COMPRARSI LE MEDICINE. Mi vergogno io ma si dovrebbero vergognare prima loro.
    Altro che onlus….