IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Football americano, un guizzo dei Centurions piega i combattivi Pirates

Savona. Cronaca di una sconfitta annunciata? Può darsi. Ma a fianco dell’amarezza maturata per lo 0 – 6 finale è sempre più presente la consapevolezza di una squadra in netta crescita.

Per la prima casalinga dei Junkers Pirates Savona, nella splendida cornice del Ruffinengo di Legino e davanti ad un buon pubblico, gli avversari di turno erano i Centurions Alessandria di coach Fabio Armano, leggenda del football nostrano. Che non fosse una partita facile per nessuno si è visto dall’inizio e lo 0 – 0 alla fine dei primi due quarti è stato lo specchio di un equilibrio che è stato il protagonista principale di tutto l’incontro.

Nonostante l’assenza di segnature, però, si è assistito ad una partita vera, con importanti giocate su ambedue i fronti, sia in attacco che in difesa, e solo singoli episodi non hanno portato alle realizzazioni di entrambi gli attacchi. È solo nel terzo quarto che il risultato si sblocca, al termine di un bel drive dei nerooro con una corsa laterale, segnatura che resterà l’unica dell’incontro. Da parte savonese c’è il rammarico di non aver concretizzato almeno quattro occasioni al limite della end-zone che potevano dare diversa soddisfazione al team del presidente Giacchello.

Da parte alessandrina si è visto un team rodato, esperto, molto fisico, mentre sulla sponda savonese la freschezza spumeggiante di un team molto giovane. Un mix che ha sicuramente divertito gli spettatori.

“Ci è mancato il guizzo – commentano dal coaching staff –, quel guizzo che è la differenza tra un team esperto e uno inesperto. Ma cominciamo a giocare alla pari contro team che hanno fatto sempre un sol boccone della nostra squadra. L’anno scorso, nella medesima situazione avevamo già due sconfitte con 29 punti subiti e zero segnati. Quest’anno una vittoria, una sconfitta, con sette punti segnati e solo sei subiti. Questo è un buon indicatore della nostra crescita”.

Ora ci sarà un fine settimana di stop per la partita della nazionale e poi i Pirates affronteranno la candidata principale alla vittoria finale, i Bills di Cavallermaggiore, un’autentica macchina da punti, al campo sportivo Levratto di Savona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.