IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fli: Enrico Nan confermato segretario ligure

Più informazioni su

Liguria. Enrico Nan è stato confermato coordinatore ligure di Futuro e Libertà. Lo ha deciso l’assemblea costituente di Milano che si è svolta nel fine settimana. Deputato per quattro legislature, avvocato, originario di Pietra Ligure, Nan, 57 anni, nominerà i coordinatori provinciali nelle prossime settimane.

Ma già nei prossimi mesi forse in autunno, saranno i congressi a nominare i coordinatori locali. “In Liguria ci stiamo prendendo delle belle soddisfazioni, con molti iscritti e un primo sondaggio che ci vede intorno al 6% a livello regionale, con trend in crescita. Noi, comunque, dobbiamo lavorare sul territorio, dare alla società quelle risposte che attende dalla politica”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    …Stai migliorando: non sembri nemmeno piu’ quello di prima….:-)
    Comprendo il tuo punto di vista che è identificabile tra quello della tua categoria di appartenenza. Riesco a percepire il divario che pure esiste tra i due mondi, quello dei fisici e quello vostro. ANch’esso è condivisibile. …Pero’ sino ad un certo punto. MI spiego: se la soluzione e le risposte, UNITARIE e CONDIVISE NONCHE’ TESTATE,dal mondo di ricerca/studio e quello tecnologico, non perverranno al mondo civile/economico/politico SENZA DUBBI O DIFFERENTI INTERPRETAZIONI la vedo davvero dura poter far digerire le tecnologie in parola…! Detto in parole semplici : mettetevi coi daccordo prima di “uscire” con delle soluzioni…La particolarità della tecnologia di cui si parla, ammetterai, và preso “con le molle”! Io non credo che si debba spingere il solare a discapito del nucleare…Sarebbe una puerile sovrastima delle nostr epossibilità di sviluppo… ANZI!…credo che la ricerca e la sperimentazione siano INDISPENSABIOLI per portare un giorno che non spero sia nemmeno tanto lontano a tecnologie sicure e risolutive del problema energetico.
    Proprio io non posso essere tacciato di oscurantismo …io che spesso anche su queste pagine ho lamentato che quando si parla di rifiuti e di possibili soluzioni per porvi rimedio, in televisione chiamano solo politici, giornalisti tuttologi e ciarlatano e…NEMMENO UNOSCIENZIATO..!!!! Sapessi quanto mal tollero il pressapochismo e la faciloneria in altri temi molto, molto…meno importanti del nucleare… Figurati se mi azzarderei mai a credere senza riserve al ciarlatano di turno che vuole propinarmi per sicura una “mina innescata”…! E per converso, non si puo’ che rifiutare un altrettanto ciarlatano che mi vuol imbibbonire er secondi fini spacciando per pericolosa una tecnologia che in realtà non lo è realmente!!!!! Morale: bisogna vedere chi viene a racocntarle …le cose. In questo caso, pare ovvio e necessario, che il mondo scientifico si metta attorno ad un tavolom si diano delle cartelle se è il caso ma che poi…ESCANO FUORI CON , non dico verità assolute, ma con RISPOSTE UNITARIE E NON DESTINO NESSUN SOSPETTO nei non-addetti ai lavori.
    NOn so se ho il dono di razionalizzare i concetti e certamente non posssiedo quello della sintesi ma per me, senza entrare ulteriuormente in unsettore in cui non sono un esprto, i problemi, oggi, derivano anche dalla cattiva e discutiubile informazione scientifica, sia essa per eccesso che per difetto.Ciao atomico!

  2. folgore
    Scritto da folgore

    @hi-tech
    è questo il problema che ti contesto, non c’è niente di sperimentale, il cantiere di Cararache non è sperimentale, è vero, così come sono concrede le migliaia di persone che ci lavorano dietro, ITER è una realtà, purtroppo per la complessità dell’impianto non si può realizzare in 1 settimana, la data di fine non è dovuta ad esperimenti in corso ma a tempi tecnici di costruzione.
    Qui non si tratta di realizzare unp pannello solare ed installarlo, che in 2 mesi lo fai a dirla fgrossa, ma di realizzare strutture con mura da7-8mt di spessore, il tetto della cupola che copre il reattore deve contenere un involucro con apertura meccanica (evitando guasti elettronici) al cui interno ci sono milioni di litri di acqua che in caso di incidente sommergerebbero tutto il reattore.
    Questi sono i problemi con cui deve confrontarsi un ingegnere, che mai riceverà un Nobel, ogni lavoro ha le sue difficoltà solo che mentre quello del fisico è osannato nessuno riconosce quello dell’ingegnere che si sbatte a rendere possibile la scoperta del fisico.
    Tu sei per la ricerca come me e questo è rispettabilissimo, ma perchè sentenzi che ricercare una fonte come il solare, perdente già in partenza va bene e si debbano mandare in fumo miliardi, e farlo su qualcosa che già in partenza è migliore per principio no?!
    Comunque riguardo la sicurezza se pensi che un dischetto di materiale fissile può essere reso innocuo se messo in un barile di acqua, trovami un materiale per il quale della banalissima acqua a fermarlo, è più facile rendere inoffensiva una barra che un incendio boschivo!
    L’unica cosa che non è capisco è perchè le parole di un fisico, illustre quanto vuoi, o di persone che NON collaborano ad oggi alla ricerca, nè su ITER nè su altro debbano per forza essere vangelo, mentre quelle di chi ricerca e chi dice (tecnico e non politico che vorrei ne rimanesser fuori per l acredibilità dei progetti) che il nucleare è sicuro debbano essere fandonie!
    Cosa decreta che quel che dice Rubbia o altri sia più vero di quel che nessuno nemmeno chiede a chi attualmente è coinvolto in progetti di ricerca?
    Perchè se uno dice il nucleare è cattivo allora è un mito, se uno dice, a fronte di dati numerici il nucleare è una potenzialità non ci si sofferma neanche a leggere i suoi dati ma si sentenzia che è un contafrottole?!
    Perchè deve essere svilito A PRIORI il lavoro la cultura di chi opera nel mondo dell’energia nucleare?
    Ti ricordo che anche Galileo quando professava le sue tesi veniva deriso e fu costretto ad abiurare senza che si indagassero le sue tesi eppure…..

  3. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Senti un po’… io non sono tuttologo ma tutto quello che sdino ad ora haio postato è sperimentale. Io apprezzo la tua passione per la ricerca e forse non hai inteso che la ritengo FONDAMENTALE e INELUDIBILE!!!! Se questa dovrà portarci ad ottenere una forma di energia pulita davvero e senza rischi , o quantomeno minimizzati e nei limiti dell’umano, controllabili, che ben venga la ricerca nel settore. Ma oggi, a fronte di tutte le palle che vengono a raccontarci, e delle cose che mascherano e mistgificano, anche considerando il vecchio referendum che non e’ scaduto,,, (allora sai quante cose sono scadute…?), secondo me e soprattutto secondo esperti e scienziati di fama mondiale le cose non sono ancora sicure allo stato attuale dell’arte e la tecnologia non è sostenibile al 100%. La penso così, anche se in Francia sono seduti su delle pentole a pressione.

  4. folgore
    Scritto da folgore

    @hi-tech
    Visto che comunque non posos darti informazioni circa i lavori della mia azienza(come ben sai sono vincolato a contratto dalla non divulgazione), posso solo dirti che attualmente si sta completando il brevetto di un sistema totalmente Italiano di carico e scarico barre dal reattore(interesse di Areva) involucro di contenimento dell’acqua pesante, svilupèpo di officine per lavorazioni meccaniche su pale vapore per nucleare su concessione General Electric da 58””….. ti consiglio solo due pagine web:
    http://it.wikipedia.org/wiki/ITER
    http://it.wikipedia.org/wiki/DEMO
    non ti sto a spiegare di cosa si tratta, perché ovviamente da tuttologo lo saprai già,ma per gli altri comuni mortali, il primo è un reattore sperimentale deuterio-trizio(isotopi dell’idrogeno contenuti in abbondanza negli oceani)per validare ipotesi di fisica del plasma(se contento hi-tech non ci studiano solo gli ingegneri ma anche gli amati fisici quantistici) e ottenere una reazione di fusione stabile.
    Sarà completato e in funzione nel 2019 da lavoro anche ad una azienda italiana che è tra i leader nel settore di produzione di componenti ad alta tecnologia.
    Non mi dilungo perché potete leggere l’articolo indico solo le potenzialità:
    – Deutero abbonda negli oceani ed in natura
    – Non usa materiali radioattivi e non crea scorie
    – Non crea gas serra o emissioni nell’ambiente
    – Non contribuisce all’uso e proliferazione atomica
    – nessun trasporto di materiale contaminante
    – elimina i problemi legati alla fissione nucleare in materia di sicurezza dell’impianto: il reattore può infatti funzionare solo se mantenuto sotto controllo, altrimenti si spegne immediatamente;
    Verrà costruito a Cadarache , nel Sud della Francia da un consorzio di UE,Russia,Cina,Giappone,Stati Uniti d’America,India e Corea del Sud….ma cosa vedo STATI UNITI d’AMERICA…sbaglio o avevi detto che il governo non finanzia più ricerche sul nucleare?Questo non mi pare fotovoltaico mascherato?(occhio alle fonti di informazione…scusa dimenticavo che non devo darti consigli).
    DEMO invece è un ulteriore sviluppo di ITER(da notare le potenze prodotte da un solo impianto ai voglia di mettere pannelli solari…) alla faccia di coloro che dicono non sono sopravvenute novità tecniche…!
    Ma forse si pensa alla cultura solo per criticare le riforme del Governo e poi in questi casi non la si considera cultura.

  5. folgore
    Scritto da folgore

    @hi-tech
    ora passo al professore, dunque io non mi vanto della mia laurea anzi per me la laurea è il primo passo e solo burocratico per la strada del sapere, che si conquista sul campo e sporcandosi le mani, dico solo che però il progresso non lo fanno solo i geni i nobel e gli inventori ma anche e soprattutto le migliaia di”formichine” che ogni giorno agendo nell’ombra e non essendo intervistate da Repubblica danno il loro piccolo o grande contributo.
    Lo scienziato da l’input ma chi fa il lavoro sporco sono operai impiegati inegneri ecc ecc che ogni giorno si arrovellano su come superare i problemi, io sono l’ultimissimo della fila ma se non altro perchè ci sto tutto i giorno immerso in tali problemi mi permetto di saperne un filino di più di chi semplicemente si documenta su articoli che a loro volta riportano le parole di una terza persona.
    Ammetto tranquillamente di non sapere nulla di tecnico circa la Pirolisi e la geotermia di cui mi hai parlato e ho letto con piacere il link che mi hai girato, se è come si dice lo trovo una buona fonte ma sempre per i piccoli consumi domestici il mio problema attuale sono i grandi consumi.
    Il problema sull’idroelettrico non è il caso Cinese riportatato ad esempio, te ne posso fare milioni di altri, Assuan, Vajont (se seguissimo il tuo ragionamento su Chernobyl fermeremmo dopo quella strage anche l’idroelettrico, anche perchè come per l’ucraina l’incidente non dipende dalla fonte energetica bensì da maldestri usi e progettazioni), Osiglia, mio padre proviene da una regione invasa dall’idroelettrico ma ti assicuro che i danni che provoca all’ecosistema neanche li immagini.
    Migliaia di mq di cemento, costi manutentivi elevatissimi, pericoli in caso di piene improvvise, modifica dell’orografia e dell’habitat di piante ed animali…è bello vedere il lago, ma bisognerebbe pensare cosa provoca la sua creazione!
    Io sono favorevole all’eolico ad esempio, fenomenale anche per alimentare i medi carichi,ma sono assolutamente contrario al fotovoltaico, che ci costa un’infinità ed è una fregatura, e lo si dovrebbe capire solo dal fatto che 1 kwh prodotto da cabone costa 4 centesimi, da eolico 8 da fotovoltaico 45!
    e non si contano le rese, 42% ciclo combinato, 50% eolico, 14% kWpicco solare!
    Mi spiegate cosa c’è di buono nel solare e perchè si osteggi l’eolico a vantaggio del fotovoltaico?