IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni Loano, “Masgè” verso il centrodestra: “Ma senza Vaccarezza”

Loano. I giochi di potere fra le varie forze politiche (e non) loanesi in vista delle comunali 2011 potrebbero subire nelle prossime ore una “scrollata”. Il movimento “Masgè” – nato a seguito delle dimissioni dell’ex presidente del consiglio comunale, Lorenzo Gotti, in aperto contrasto col sindaco Angelo Vaccarezza, e considerato un po’ come l’ago della bilancia per le imminenti elezioni – sta aspettando una risposta dal centrodestra che, nel caso fosse accettata, lo vedrebbe a fianco dell’attuale maggioranza per la corsa a Palazzo Doria.

In sostanza la proposta è questa: sarà “Masgè” a proporre il candidato sindaco (una personalità slegata dal Pdl e fuori dai giochi di partito ma, ovviamente, apprezzata dal centrodestra) purchè Vaccarezza si tiri fuori dalla competizione e non occupi alcun posto in Consiglio comunale. “In questo modo – spiega Gotti – toglieremmo il primo cittadino e i piani alti del Pdl dall’imbarazzo di fare una scelta, dal momento che sono numerosi i personaggi che ambiscono a quella poltrona, mentre noi otterremmo l’esclusione di un sindaco che da tempo non sta facendo nulla per la città e con il quale non ci sentiamo in sintonia. So bene che sarà difficile che Vaccarezza non si pieghi alle volontà di ‘Scajola&co’ ma questa è la nostra proposta. E entro stasera dovremmo avere una risposta”.

Una situazione, questa, che vedrebbe dunque “Masgè” allontanarsi dall’ipotesi di lista civica lanciata da Elisabetta Garassini come alternativa al centrodestra. “Crediamo che sia più corretto dare prima una chance a chi ha governato la città in questi anni, dal momento che all’interno dell’attuale giunta vi sono anche personalità capaci, ma, ripeto, quella descritta è la nostra proposta che, se non sarà accettata, lascerà tutti liberi di procedere come meglio si crede”.

Intanto, l’ipotetica lista civica “allargata” sta prendendo forma nel più stretto riserbo: “Stiamo lavorando ad un progetto che ci auguriamo possa essere condiviso da più forze, senza preclusione alcuna – dice Garassini – Vogliamo creare un gruppo unito, composto da persone oneste e capaci, e che condividono le stesse idee per il bene della città. Per quanto riguarda il candidato sindaco dev’essere scelto dai movimenti che comporranno la nostra lista. Se si facesse il mio nome non mi tirerei indietro, ma la scelta non spetta a me”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da paolo gervasi

    e perchè non posso ridere? Devo chiedere il permesso al re del bunga bunga? ” noi vinceremo le elezioni!”,..ma che è..un derby? :)….Caro iron man.. sei talmente nervoso ed accidioso nei tuoi post che immagino tu abbia qualche interesse legato all’imprescindibile vittoria del pdl a Loano! Per caso …lavori alla Servizi Ambientali ? :)

  2. IronMan
    Scritto da IronMan

    @gervasi . . ridi ridi, che noi vinciamo le elezioni !!

  3. Scritto da paolo gervasi

    Carina la battuta finale…allora ho ragione quando la definisco..”agente segreto con licenza..di far sorridere”!

  4. james bond
    Scritto da james bond

    …ma il fatto che Gotti non faccia proposte è davanti agli occhi di tutti… qui parla solo di poltrone da sindaco e di veti personali… Cosa farebbe di più e di meglio per Loano di quello che ha fatto in due anni da assessore e un’altro da Presidente del Consiglio??? boh?

    Sul perchè Gotti abbia abbandonato l’attuale amministrazione io non so nulla… ricordo che quando si dimise da assessore parlò di problemi di lavoro… poi le dimissioni da presidente del Consiglio Comunale e da consigliere non le ha molto giustificate..pare proprio uno scazzo personale con Vaccarezza…

    Comunque Paolo può stare tranquillo, non posso candidarmi… troppi impegni… son pur sempre al servizio di Sua Maestà! …La Regina d’Inghilterra, non l’imperatore di Arcore! :-D

  5. Scritto da paolo gervasi

    caro bond, james bond, mi fa piacere che Lei mi conceda l’onore (o la grazia) di essere d’accordo su quelli che dovrebbero essere i segni distintivi che dovrebbero connotare la figura di qualsiasi buon amministratore! Però non ha risposto alla mia domanda, troppo preso a tacciare di “poltronismo” chi ha l’ardire (…mi sembra di aver già visto un film simile) di contrastare “l’autorità costituita”. Penso che il dr. Gotti non abbia bisogno di avvocati difensori in quanto è bravissimo a difendersi da solo (e non entro nel merito delle vicende che hanno caratterizzato il suo rapporto con la precedente amministrazione)..ma vorrei dire che, agli occhi di noi “ingenui” cittadini, ci è sembrato di capire (magari sbaglio) che il dr. Gotti aveva una poltrona ..e che poi l’ha lasciata! Quanto alle richieste espresse (sindaco, assessore, ecc)…io sono sempre dell’idea che domandare è lecito e rispondere è cortesia! E non aggiungo altro………Ma mi scusi mr bond, ma Lei parla come se già sapesse tutto (gotti non fa proposte, tizio non fa proposte, caio non fa proposte)…probabilmente la sua personale campagna elettorale…è in anticipo su tutte le altre!! buon pomeriggio :)