IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni Borgio, si delinea sfida Ferro-Dacquino. Vadora: “La gente non vuole nomi roboanti, ma capacità”

Borgio Verezzi. Prove tecniche prima della tornata elettorale di primavera a Borgio Verezzi. L’asse Pdl-Lega appoggia la candidatura di Pier Luigi Ferro, preside delle scuole medie e vicesindaco, ma per l’investitura ufficiale si dovrebbe attendere ancora qualche giorno. Il nome di Ferro è gradito al Popolo della Libertà e soprattutto al Carroccio: capace di incassare un buon numero di preferenze, ha già l’appoggio di parte delle categorie turistiche e del mondo associativo. Renato Dacquino invece sta formando una sua lista civica con apporto variegato nel paese, compreso il Pd.

L’attuale primo cittadino Giancarlo Vadora deve ancora sciogliere le riserve. “Si stanno incominciando a delineare i raggruppamenti, per quello che mi riguarda attendo che vengano fuori i nomi che compongono le liste e valuterò. Ognuno gioca la sua partita, ma alla fine in un Comune come Borgio contano gli uomini e la loro capacità di fare – afferma Vadora – Noi siamo indipendenti da ragionamenti partitici”.

Improbabile che Vadora si presti a fare da gregario: “Dopo dieci anni di esperienza posso dire che vale solo il servizio amministrativo a favore della comunità – commenta – La gente vuole vedere rimboccarsi le maniche, non nomi roboanti o titoli accademici. Io dispongo di un solo voto e lo darò a chi mi sembrerà più adatto alla guida del paese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Baciccia
    Scritto da Baciccia

    Iron, in ambito amministrativo e in un paese da 2000 abitanti nomi roboanti sono improbabili, io mi farei bastare degli onesti lavoratori
    E mi fa anche ridere l’esigenza di collocare politicamente i candidati per elezioni di questo tipo
    Più che partiti e altre sponsorizzazioni locali (cui professionisti della politica “parlata” si dedicano, invece di lavorare) quando voto guardo ai programmi (se qualcuno li ha scritti, invece di pensare a ottenere “investiture ufficiali”) e i curriculum dei candidati per capire cosa hanno concluso nella vita
    esepio concreto: Borgio è immobile da 10 anni? Ferro è vicesindaco da 10 anni? bene, anche se sono del pdl non voto Ferro ma provo Daquino, fregandomene si eventuale supporto del pd

  2. IronMan
    Scritto da IronMan

    . . . dopo dieci anni di immobilismo, certo che non servono nomi roboanti (scusate, sarebbero Ferro e Daquino ? mah. . ), SERVONO PERSONE CHE ABBIANO VOGLIA DI FARE !! non a parole – come fin’ora ha fatto Vadora – ma nei fatti !!