IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Denuncia dei Verdi: “Discariche abusive sulla strada panoramica Varigotti-Manie” (foto) foto

Finale Ligure. “La strada che sale da Varigotti e che, attraversando la valletta di Isasco – dove è stata localizzata un’interessante necropoli romana ormai in stato di completo abbandono – raggiunge l’altopiano delle Manie, sta diventando una discarica a cielo aperto” Ad affermarlo il portavoce dei Verdi finalesi Gabriello Castellazzi.

“Questa strada venne aperta all’inizio degli anni ’80, grazie ad un contributo della Regione Liguria, per consentire un accesso diretto da Varigotti al Parco Naturale.La strada è oggi uno dei percorsi più suggestivi del Ponente savonese. Lungo la salita la visuale spazia dal Borgo Saraceno al porticciolo di Capo S. Donato.La vegetazione ai suoi lati sta finalmente ricoprendo le aree distrutte dal devastante incendio di qualche anno fa – anche se ci vorranno decenni per una crescita completa degli alberi” prosegue Castellazzi.

“E’ triste constatare come oggi vi siano persone così incivili da non tener in alcun conto i valori e la  bellezza del territorio finalese  e che, per risparmiare qualche euro, abbandonano illegalmente, dove capita, i detriti provenienti da attività edilizia.Queste azioni dovrebbero far meditare tutti coloro che in questi anni si sono opposti all’istituzione di un Parco che avrebbe garantito un’adeguata sorveglianza con i propri Guardaparco” conclude il portavoce dei Verdi finalesi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. goldrake
    Scritto da goldrake

    Scusate il ritardo ma oggi ho dovuto sbrigare qualche faccenda.
    Ho letti tutti i post e deve dire che in tutti ci potrebbe essere qualche cosa di vero.
    Io non frequento bar, pertanto non potrei affermare da chi sono frequentati nè mi pongo
    il problema che, se esistesse, dovrebbe essere gestito e risolto da altri.
    Credo e sono convinto che il problema esistente debba essere affrontato con durezza
    come si può dire…….a valle.
    Non serve proprio a nulla fotografare discariche già in essere nei nostri boschi, occorre
    contrastare il fenomeno malavitoso sul nascere.
    Bisogna assolutamente cercare mezzi con ribaltabile, seguirne i movimenti, scoprire lavori
    in nero che oltre all’evasione fiscale inducono poi, giocoforza, i mastri d’opera a sbarazzarsi abusivamente dei materiali di risulta che, per ovvie ragioni non potrebbero essere smaltiti
    con la relativa bolletta come legge comanda.
    Per questo tipo di ricerca, se scelto bene, il tempo al bar non sarebbe perso.

  2. Bandito
    Scritto da Bandito

    Ma chi ha detto che la forestale non c’è sulle Manie? L’anno scorso la stavo percorrendo in moto e mi sono trovato davanti il Land rover della forestale che procedeva a 25/30 Km/h, giunto finalmente in rettilineo mi sono permesso di sorpassarli e mi hanno fermato e trattato come un criminale.
    Occupatevi dei boschi invece che rompere le p…. a chi va tranquillo per i fatti suoi!!!!!!

  3. Scritto da re-corona

    ragazzi ci vuole poco x ripulire un po’ di buona volontà basterebbe 1 giorno al mese dedicato dal comune a queste piccole cose,i mezzi e gli operai oppure operatori ecologici ci sono e non si ammazzano di certo di lavoro ,questo è lavoro CAUSATO DA INCIVILI ma purtroppo e da fare ,e inutile fare foto,reclami ecc ecc AGIRE e la parola giusta ed a Finale di gente che sa agire c’è nè poca sia a destra che a sinistra ,io non ho niente a che fare con la forestale ma sono in 4 gatti e i miracoli non li possono fare ,comunque di incivili ne è pieno il mondo e Finale non ne e senza

  4. folgore
    Scritto da folgore

    @Brugalia, Remo
    ahimè ho dovuto avere a che fare un paio di volte con la forestale e purtroppo il giudizio che ne do, ovviamento non assoluto ma relativo mio è pessimo, mai visti durante le battute di caccia, mai visti durante la raccolta funghi e vi assicuro che anni fa quando ero studente all’università ogni pomeriggio mi recavo almeno un paio d’ore per funghi vedevo scempi di ogni genere, gente che gettava ogni cosa, inciviltà a livelli spaventosi, persone con quantità di prodotti ben oltre il consentito di 3kg/testa, senza tesserini che devastavano i boschi eppure oltre a non vedere controlli sui tesserini ci fosse stato un solo agente della forestale in giro.
    E dire che di boschi ne giravo uno al girono o sono stato parecchio sfortunato io o loro non si trovavano, in compenso li beccavo sempre attorno alle 12 al bar del paese con l’aperitivo.
    Il controllo non si fa solo stando sulla jeep ma anche a piedi che non si spreca benzina e si vedono molte più cose.
    Per il resto il parco è solo un modo per espropriare decine di terreni facendone perdere il valore ai proprietari che non ne sarebbero più di fatto padroni, non potrebbero più mettere recinzioni effettuare quandi coltivazioni al riparo dai danni degli ungulati, in compenso si dovrebbero spendere milioni in guardiaparco e attività per tenerlo pulito, cosa cambierebbe?solo un enorme flusso di capitali del contribuente!

  5. carpenter
    Scritto da carpenter

    In Bottasano sono riusciti a beccarli sul fatto grazie alle telecamere ,però ce ne vorrebbero a migliaia sparse su tutto il territorio