IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Condanna don Lu, Ferdervita: “Sentenza che lascia amarezza”

Albenga. “Dopo la condanna di don Massaferro, prima di poter esprimere ogni valutazione, vorrei attendere le motivazioni di una sentenza che lascia amarezza. Resto convinto dell’innocenza di don Luciano e confido sin d’ora nel giudizio d’appello, perché una revisione del processo potrà comportare ulteriori valutazioni”. Così Eraldo Ciangherotti, presidente di Federvita Liguria sulla condanna a 7 anni e 8 mesi inflitta al parroco di Alassio, accusato di molestie sessuali nei confronti di una sua chierichetta di 12 anni.

“Non possiedo personalmente il dono della verità – ha detto Ciangherotti -. Però, sul piano umano, mentre confido che le istituzioni sapranno essere vicine alla bambina e ai suoi familiari, esprimo sincera stima al nostro vescovo, monsignor Mario Olivieri, che non ha mai smesso di rimanere davvero vicino a don Massaferro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Barman

    a parte lo sdegno per queste dichiarazioni(ma tanto e’solo la linea che puntualmente il clero tiene in questi casi)si dovrebbe iniziare come dice pinuccia a pensare al matrimonio dei preti….

  2. Il Grinta
    Scritto da Mighty Earl

    Oggi sul secolo c’era un articolo da 5 stelle in cui il Cianghe diceva di essere sia dalla parte del prete, sia da quello della bambina… Ecco la coerenza di quest’uomo, che vota per le primarie del PD e poi diventa assessore della Guarnieri. Come può un assessore difendere un uomo condannato per PEDOFILIA??? Ma stiamo scherzando??? Che se ne torni da dov’è venuto, perchè se è lì non è certo grazie al consenso popolare!!! Dimissioni!!!

  3. maver80
    Scritto da maver80

    che schifo, la giustizia ha emesso la sua sentenza!!!! tutti dicevano che ne avrebbero accettato l’esito qualunque fosse stato……e ora…….continuano………
    dimettetevi!!!!!!!!!!!!!!!
    vorrei vedere se fosse capitato ai loro figli!!!!! schifosi!!!!!!

  4. Bandito
    Scritto da Bandito

    Araldo, dimettiti, hai difeso un pedofilo, accettane le conseguenze.

  5. Monkey D. Rufy
    Scritto da Monkey D. Rufy

    Non posso che essere d’accordo con roberto 2; che sia il primo grado di giudizio, che si debba aspettare l’appello e l’eventuale ricorso in Cassazione, che si debba essere garantisti ed innocentisti…tutto vero.
    Ma che ogni dichiarazione, soprattutto su una vicenda odiosa come questa, da parte di un certo ambiente, quello cattolico laico e non, sia solo unidirezionale e mirata a difendere un determinato sitema di relazioni e di poteri – una ‘casta’, diciamo – lo trovo quasi insopportabile.
    Qui si rasenta lo schifo.