IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Comunali Savona: tempo di bilanci e progetti per Sinistra Ecologia e Libertà

Savona. Dopo il successo dell’iniziativa organizzata a Savona con Nichi Vendola e con il lavoro che sta svolgendo la sua delegazione (Acquilino, Badino, Larice) sulle amministrative di Savona, per Sinistra Ecologia Libertà è tempo di bilanci. “SEL nella Provincia di Savona è un partito che intorno al coordinamento provinciale ha una rete di circoli di base a Ponente, a Levante, in Valbormida, Vado L. / Quiliano e Savona – spiega il coordinatore provinciale Nicola Isetta -. Circoli che stanno svolgendo un importante lavoro sui territori. Circoli che si apriranno ancora di più con i prossimi congressi territoriali. Segnali interessanti stanno arrivando dai diversi territori della Provincia attraverso la nuova campagna di tesseramento 2011. Significative e importanti sono le nuove adesioni e la volontà di partecipare e collaborare con SEL”.

“Siamo un partito che a livello Provinciale ha inteso e intende promuovere la partecipazione e il coinvolgimento anche attraverso lo strumento dei ‘Forum tematici’. L’attività dei Forum è iniziata positivamente. Abbiamo chiesto e chiediamo di aderire e partecipare, a questa esperienza a iscritte/i e a cittadine/i interessati, che intendono contribuire all’iniziativa politica di SEL e che intendo confrontarsi con SEL sui temi strategici generali e locali. Lo diciamo con chiarezza ‘SEL non è nato per dividere’ o ‘Per monopolizzare o cooptare dentro di se associazioni, categorie, organizzazioni sindacali, personalità o altro’ come nello stesso tempo non è disponibile ‘ad essere monopolizzato o governato da forze politiche egemoni o da soggetti esterni’. SEL è nato per confrontarsi con pari dignità con i diversi soggetti” spiega Isetta.

“SEL è nato per costruire un nuovo percorso, dove la cultura, i valori e gli interessi del popolo della sinistra riescano a incidere concretamente sul progetto politico di governo del centro – sinistra a tutti i livelli. Riteniamo che debba essere superato il concetto ‘della sinistra come testimonianza o anima critica o ruota di scorta di un manovratore PD’. SEL è per una Sinistra che affronta in modo vero la costruzione del ‘progetto di governo’. SEL non è per una sinistra che ‘abbandona la sala’ o ‘si astiene sui temi fondamentali del governo delle comunità’. SEL è per una Sinistra che discute a monte del progetto e quando lo condivide si assume la responsabilità piena del suo governo e di sostenerlo fino in fondo, anche nelle parti più critiche. Ed è per questo che chiediamo al Centro – Sinistra un confronto vero sui contenuti. Con la consapevolezza della nostra non autosufficienza ma richiedendo un approccio culturale nuovo cosciente delle esperienze positive e negativi del passato” aggiunge il coordinatore provinciale.

“Riteniamo che sia necessario che la politica si debba riappropriare del proprio ruolo, delle proprie responsabilità di scelta e d’indirizzo. E’ necessario che la pubblica amministrazione, riassuma centralità nell’ambito della rappresentanza dell’interesse diffuso, della programmazione strategica. Per questo motivo abbiamo posto questo problema a Savona città. Lo abbiamo posto perché vogliamo capire se questa analisi è nella sostanza condivisa e considerata nella costruzione della nuova Amministrazione Comunale. Lo abbiamo posto in modo chiaro e concreto alle forze del centro – sinistra e al Sindaco Berruti, senza ambiguità, attraverso un documento. Un documento che pone due elementi sostanziali: contenuti programmatici e impostazione strategica di visione di governo della comunità. Ed è su questo che abbiamo chiesto una espressione. Vogliamo capire se su la visione strategica del governo della città vi è un orizzonte comune e come questo si sostanzia. Vogliamo capire con quali atti concreti progettuali si inizia a sostanziare nella prossima Amministrazione Comunale la visione strategica condivisa”.

“Ci pare questo un metodo chiaro e trasparente che ci consenta anche di uscire da possibili ambiguità politiche e programmatiche. Riteniamo che si dia forza all’unità della sinistra, alla sconfitta politica e culturale del centro destra e alla creazione di una pubblica amministrazione forte in grado di governare la difficile situazione della città di Savona attraverso concrete scelte strategiche e pratiche quotidiane. Le affermazioni generiche del ‘vogliamoci bene a prescindere’ o far passare la sensazione del messaggio ‘che i giochi siano fatti ancor prima d’iniziare e che nulla si può cambiare’ riteniamo siano impostazioni che abbiano sostanzialmente contribuito a creare smarrimento, rancore e scoraggiamento che sono evidenti e palpabili anche nel popolo del centro – sinistra. Dobbiamo dare centralità e forza a questa consapevolezza. Dobbiamo ridare ai cittadini la consapevolezza di poter essere padroni del destino delle proprie comunità. Ed è per questo che auspichiamo che nei prossimi giorni, su queste basi, ci siano espressioni chiare del Sindaco Berruti e delle forze politiche del centrosinistra” conclude Isetta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.