IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Colpo al Bingo di Loano: banda sgominata, 7 arresti

Più informazioni su

Loano. Soprannomi da gangster movie per i sette ladri che questa notte sono stati tratti in arresto dalle forze dell’ordine, in esecuzione ad altrettante ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip Emilio Fois su richiesta del pm Ubaldo Pelosi.

Si tratta di una banda di giovani romeni coadiuvati da due italiani: Soruel Bontoiu, 32 anni, detto “il Padrino”; Claudiu Barbu, 21, ribattezzato “il Francese”; George Boboc, 22, alias “Boboc”; Ion Popescu, 23, in arte “Poppe”; Vioren Bontoiu, 21, soprannominato “Ionut”; Angelo Vinciotti, 28 anni, altrimenti chiamato “Angi-angica”, e Titirica Gelu, 32, ovvero “Goe”.

Il gruppo criminale è stato riconosciuto quale autore del colpo messo a segno al Bingo di Loano lo scorso 17 novembre. In quell’occasione i malintenzionati erano riusciti ad entrare nella sala da gioco e a sottrarre un bottino di 4.189 euro, svaligiando le macchinette videoludiche. Il curriculum ladresco conta anche altre azioni messe a segno in zone della Lombardia e del Piemonte.

Fra queste, un mega colpo al “Millennium Games” di Pavia il 15 dicembre 2010, con una refurtiva pari a 36 mila euro e biglietti gratta e vinci. Un’altra intrusione con parete sfondata nel negozio elettronica “Darty” di Voghera nella notte tra il 15 e il 16 dicembre, con un bottino di 68 mila euro. Altro colpo, ma fallito, era stato tentato in una sala giochi, “Royal Games”, in provincia di Torino sempre a dicembre. Gli interrogatori degli arrestati si svolgeranno a Savona e in altre Procure di competenza per territorio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. pirata
    Scritto da pirata

    Proprio una bella “Banda Bassotti”! Si spera in condanne esemplari per sta rumenta che viene ad arricchirsi in un paese dove non ci sono pene sicure, le quali li possano fare desistere nel commettere reati contro il patrimonio!!! Un plauso alla benemerita ingauna, che stavolta si è espresso sull’intero territorio nazionale!

  2. Giudice
    Scritto da Giudice

    D’altra parte questi ci mancavano proprio nella Comunità Europea. Complimenti ai CC. che li hanno fermati. Spriamo che adesso la Giustizia li fermi una volta per tutte e che si possa trovare il modo di far risarcire i danni causati.