IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ceriale, inchiesta scuola delle Muragne: disposti nuovi scavi

Ceriale. Si è svolto questa mattina il primo sopralluogo dei periti di parte nell’ambito dell’inchiesta giudiziaria sulle scuole delle Muragne di Ceriale, sotto sequestro probatorio dopo l’inagibilità dell’edificio scolastico dichiarata dal Comune nel settembre scorso a seguito di un cedimento strutturale.

Sono stati i carabinieri di Ceriale ad aprire i sigilli al perito nominato dalla Procura della Repubblica di Savona, l’Ing. Marco Sobrero di Altare, oltre che ai consulenti nominati dalla difesa delle cinque persone indagate per il reato di crollo di edificio in concorso. Il sostituto procuratore Danilo Ceccarelli, titolare dell’indagine, vuole vederci chiaro sulle cause che hanno provocato le crepe e le fessurazioni presenti nella struttura per chiudere il cerchio sulle responsabilità penali della vicenda, che ha costretto 5 classi delle elementari a traslocare per iniziare l’anno scolastico.

Al centro degli accertamenti peritali i lavori di ampliamento del 1981, con interventi di manutenzione che sarebbero stati realizzati senza utilizzare cemento armato nelle fondazioni, prive dell’armatura in ferro, falsificando successivamente il collaudo della scuola e la relativa certificazione.

Presenti i tecnici della difesa: Giorgio Mozzo per conto dell’ex sindaco Aldo Gianatti, Giancarlo Garassino per il progettista Italo Gafà e Alessandro Savastano per Filippo Ventura, responsabile dell’ufficio tecnico comunale quando l’impresa appaltatrice completò l’ampliamento della scuola. I legali difensori dei cinque indagati hanno parlato di crepe e fessurazioni dovuti ad assestamenti naturali dell’edificio, all’intervento di copertura per la realizzazione della palestra e dei pannelli fotovoltaici posizionati sul tetto, fattori che avrebbero compromesso la stabilità della struttura nel corso del tempo.

Non la pensa così l’accusa ed il perito Marco Sobrero, dopo le prime verifiche odierne, ha disposto nuovi scavi per valutare in manierà ancora più dettagliata le fondamenta e l’iter di costruzione della scuola cerialese. Un nuovo sopralluogo è stato fissato per il prossimo 17 febbraio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.