IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’assessore Vesco visita la stazione ferroviaria di Cairo: “Stop al degrado”

Cairo M. La seconda tappa odierna del tour savonese dell’assessore regionale ai Trasporti, Enrico Vesco, è la stazione San Giuseppe di Cairo Montenotte. Qui, su diretta richiesta del sindaco Fulvio Briano, l’esponente della Giunta regionale toccherà con mano lo stato di degrado in cui versa la struttura, crocevia importante per il trasporto ferroviario della Valbormida.

Vesco dovrà dunque farsi portavoce con Trenitalia delle richieste dell’amministrazione cairese che chiede una serie di interventi di recupero. Inoltre, il sindaco Briano potrà illustrare il progetto di realizzazione di un parcheggio adiacente alla stazione: “E’ stata avanzata dall’amministrazione la richiesta dell’area in comodato d’uso per la nuova area di sosta e la Regione si farò carico di questa richiesta con Rfi” ha detto Vesco. Quanto al degrado della stazione cairese: “E’ necessario trovare una soluzione rapida per venire incontro ad abitanti ed utenti del servizio, magari coinvolgendo le associazioni di volontariato della zona e, naturalmente, la forze dell’ordine”.

La stazione, ora, potrebbe essere chiusa per un periodo nelle ore notturne, e successivamente riorganizzata al suo interno per risolvere soprattutto il problema dei tanti homeless che vi trovano rifugio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. il partigiano Johnny
    Scritto da partigiano Johnny

    Ovviamente un comunista (Vesco) e una giunta caratterizzata dal colore rosso, non faranno mai nulla per liberare San Giuseppe e la sua Stazione da vandali e senzatetto.

    Questo buonismo “rosso” deve essere condannato. VERGOGNA!!!

  2. lingotto
    Scritto da lingotto

    valby,torino sembra molto lontana ma in verità ci sono solamente 40km in più;sulla comodità avrei da ridire,in quanto per percorrere 123 km,il tempo minimo di percorrerenza è di 1h50′ (media oraria 67 km/h,certo sempre più alta dei 42 della rete ligure,ma si potrebbe fare meglio)..l’unico collegamento diretto vallle-genova è rappresentato dal regionale 10225 limone-genova brignole (tra l altro festivo ed in un orario serale)..un pò troppo poco in effetti!

  3. Scritto da Valby

    Già che il discorso è “caldo”, perchè non sollecitiamo le ferrovie ad inserire corse dirette San Giuseppe – Genova e viceversa? Sapete quanti pendolari della Valle lavorano a Genova, costretti a subire cambi di treno a Savona con perdita di coincidenze, orari non rispettati, perdite di tempo per attese tra un treno e l’altro. Oppure a recarsi a Savona in auto, per non avere il problema di perdere la coincidenza del treno per il ritorno e dover ricorrere alla corriera.
    Inoltre sarebbe una grande rivoluzione per la valle, un grande servizio per gli studenti e per chi deve raggiungere Genova per lavoro o per piacere. Un miglioramento di vita non da poco per molte persone.
    E’ assurdo che sia molto più comodo raggiungere Torino che Genova, seppure a distanza chilometrica notevolmente superiore.