IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket, la Tirreno Power va sul velluto a Torino: vittoria con 30 punti di scarto

Vado Ligure. Il Riviera si riscatta dalla non eccellente prestazione casalinga contro la Royal Castellanza, battendo a domicilio la Tecnosteel Torino con il punteggio di 58 a 88. La Tirreno Power, nonostante l’emergenza nel reparto lunghi a causa dell’assenza per infortunio di Ganguzza e della presenza a mezzo servizio di uno stoico Gambolati, ha così superato lo scoglio piemontese che, a dispetto di una classifica avara, si è più volte rivelato insidioso per compagini che viaggiano in alta classifica.

Partenza abbastanza attenta del Riviera che, con Paleari e Sacco dai 6,75 e Bertolini dal pitturato, scava il primo parziale che vale l’iniziale 4 – 8. Coach Bronzin chiama time-out per dare ordine e serrare le fila difensive, ma Paleari, con un gioco da + 5 in valutazione (palla recuperata, canestro, fallo subito e tiro libero supplementare), porta il Riviera sul 4 – 11 dopo tre minuti di gioco.

La Tecnosteel cerca di dare più continuità alle sue iniziative in attacco, ma è il solo Gioria a trovare il cotone della retina in due occasioni, mentre dall’altra parte il Riviera trova punti dalla linea della carità, con Bertolini, Paleari e Bedini. Si va così sull’8 – 13.

Sul finire del tempo la squadra di coach Ghizzinardi scava un bel parziale da 0 a 10, frutto, tra le altre cose, di due triple di Gambolati e Sottana, che vale il + 17, ma poi, complice anche un antisportivo commesso da Bertolini, Torino replica con un 5 – 0 che riassesta il gap sul + 12 per la compagine ospite. A 11″ dalla fine dei primi dieci minuti da segnalare l’esordio di Jacopo Bovone e il tiro libero messo a segno da Gambolati che mandano in archivio la prima frazione sul punteggio di 15 a 28.

Dopo i due minuti di sosta tecnica la Tirreno Power rientra sul parquet con il cinismo che si pretende dalla capolista e con Bedini e Sottana firma il momentaneo + 18. Dopo quattro minuti la Tecnosteel interrompe il proprio digiuno con Galiazzo, che realizza dal perimetro, seguito, dopo due tiri liberi realizzati da Sacco, da Arlotto. Il tabellone segna 20 – 35. Sottana si fa ammirare per le proprie qualità balistiche, Sacco per il proprio arresto e tiro e Paleari per il carisma nel pitturato. In questo modo il Riviera tocca il + 20 a 2’38” dall’intervallo lungo, che poi sulla sirena si trasformerà nel + 24 di metà gara.

Nel terzo periodo le due compagini si affrontano a viso aperto, privilegiando gli attacchi all’attenzione difensiva: Galiazzo è il giocatore più prolifico di Torino ed è proprio il play della Tecnosteel a ridurre il vantaggio al – 19 del 27° minuto. Dall’altra parte però la percentuale dall’arco è altissima e sia Bertolini che Sottana contribuiscono a portarla al 10 su 22 (45% di realizzazioni) che, insieme ai tiri liberi di Paleari, vale il 44 a 70 di fine tempino.

Negli ultimi dieci minuti il Riviera dilaga grazie ad un parziale messo a segno da Cappa e Gambolati. Il punteggio tocca il 44 – 75. Torino, comunque, gioca con grande caparbietà, non cedendo mai, e con Berta e Gioria cerca soluzioni offensive proficue. In casa Tirreno Power c’è tempo per sperimentare Varrone e Gelmini, già utilizzato nella terza frazione, oltrechè Bovone, chiamato in extremis per dare spessore al reparto lunghi. Alla fine il match si chiude sul 58 ad 88, con gli ultimi due punti messi a segno proprio da Gelmini.

Il tabellino:
Tecnosteel Torino – Tirreno Power Riviera Vado 58 – 88
(Parziali: 15 – 28, 26 – 50, 44 – 70)
Tecnosteel Torino: Berta 4, Menzio, Gioria 11, Di Gioia 14, Galiazzo 17, Nord 4, Martina 4, Garello, Arlotto 4, Carossa. All. Silvio Bronzin.
Tirreno Power Riviera Vado: Gambolati 12, Gelmini 2, Bertolini 11, Varrone, Cappa 11, Paleari 15, Bedini 7, Bovone, Sottana 18, Sacco 12. All. Marcello Ghizzinardi.
Arbitri: Andrea Mambretti (Lurago d’Erba) e Simone Prati (Castellazzo Bormida).

I risultati della 22° giornata, nella quale ci sono state 4 vittorie casalinghe e 4 esterne:
Kenfoster Monza – Utensili Abc Varese 73 – 84
Press Bolt Saronno – Resinex Iseo 72 – 73
Ltc Sangiorgese – Computer Gross Empolese 69 – 60
Arca Impresa Lucca – Claag Firenze 76 – 84
Tecnosteel Torino – Tirreno Power Riviera Vado 58 – 88
Minorconsumo.it Prato – Mazzanti Empoli 75 – 45
Solbat Piombino – Basket Cecina 61 – 59
La Falegnami Castelfiorentino – Royal Castellanza 80 – 73

In classifica i vadesi mantengono stabile il vantaggio su Varese:
1° Tirreno Power Riviera Vado 40
2° Utensili Abc Varese 36
3° Ltc Sangiorgese 30
4° Royal Castellanza 28
4° La Falegnami Castelfiorentino 28
6° Basket Cecina 24
6° Computer Gross Empolese 24
8° Kenfoster Monza 22
8° Resinex Iseo 22
10° Press Bolt Saronno 18
10° Claag Firenze 18
12° Arca Impresa Lucca 16
12° Minorconsumo.it Prato 16
14° Mazzanti Empoli 14
15° Tecnosteel Torino 10
16° Solbat Piombino 6

La Tirreno Power Riviera tornerà sul proprio parquet, a Quiliano, domenica 20 febbraio alle ore 18,00. Affronterà l’Arca Impresa Lucca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.