IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket, la Tirreno Power Riviera archivia con successo la pratica Lucca

Quiliano. Nel giorno della protesta degli arbitri, del ricordo di Diego Bologna e del comunicato di Cia e Fip contro la violenza, il Riviera Vado Basket supera l’Arca Impresa Lucca per 85 a 66, al termine di una partita rimasta in discussione solamente per il primo periodo.

Il pre partita riscuote molta attenzione per il messaggio degli arbitri che annunciano attraverso un comunicato che “come segno di condanna contro ogni forma di violenza e con la massima solidarietà con i colleghi aggrediti, tutte le gare dell’odierno turno di campionato di B maschile e A2 femminile inizieranno con dieci minuti di ritardo rispetto all’orario fissato, nella speranza che tutto il movimento recepisca chiaro il messaggio che con questa iniziativa si vuole diffondere: mai più violenza sui campi di basket!”. Dopo l’annuncio firmato dagli uomini in grigio, viene letto il comunicato di condanna verso ogni tipo di violenza nei confronti degli arbitri da parte di Dino Meneghin, presidente Fip, e Tiziano Zancanella, presidente del Cia.

Portate a termine tutte le doverose comunicazioni istituzionali e ricordato, con grande commozione, Diego Bologna, allenatore spezzino portato via da un bruttissimo male all’età di 27 anni, inizia il match.

Vado deve fare ancora a meno di Ganguzza. Lucca, priva di Biancani, squalificato dal giudice sportivo per due giornate, parte subito forte con Potì, autore del 2 a 4 che campeggia sul tabellone dopo due minuti. Sacco e Gambolati firmano il primo vantaggio del Riviera (10 – 6), poi pareggiato da due iniziative di Vergara. Sul finire del quarto gli ospiti trovano i propri due ultimi vantaggi, entrambi con due tiri dai 6,75, prima di Potì e poi di Realini, ma la Tirreno Power reagisce con grinta e personalità in ambedue le occasioni. Nel primo caso Sacco segna e subisce un fallo che lo fa cadere rovinosamente a terra; feritosi al mento, il numero 20 biancorosso è costretto ad uscire dal parquet e viene sostituito da Bovone che realizza anche il tiro libero supplementare (13 – 13); nel secondo, negli ultimi istanti del primo periodo, è Bedini a prendere per mano la squadra, andando a bersaglio sia dal pitturato che dalla linea dei tiri liberi con la precisione di un cecchino.

Nei secondi dieci minuti la squadra di coach Ghizzinardi ingrana la quinta e, grazie ad un parziale di 10 a 2, conquista l’inerzia dell’incontro. Sottana si conferma un formidabile tiratore dal perimetro e dopo due triple consecutive, infila anche la terza, subendo anche il fallo. Dopo aver realizzato il libero supplementare il Riviera si trova sul + 19 (44 – 25). Poi Paleari e Gambolati allungano fino al + 24, ma sulla sirena Vergara riesce ad accorciare il divario, fermando il tabellone sul 51 a 30 di metà gara.

Dopo l’intervallo lungo la Tirreno Power dilaga, grazie ad un parziale di 7 a 0, messo a segno da Gambolati, Bertolini e Paleari (58 -30). Lucca non sembra avere le energie per tentare una nuova riscossa e, infatti, pochi minuti più tardi il Riviera trova con Bedini il proprio massimo vantaggio, il + 30 sul 69 – 39, ribadito a fil di sirena da Cappa.

Gli ultimi dieci giri d’orologio servono ad entrambe le squadre per sperimentare soluzioni e quintetti inediti. In casa Riviera da segnalare i quattro punti messi a segno da Varrone e un bell’assist servito da Gelmini. Alla fine il match si chiude sul definitivo 85 a 66. Per la compagine del presidente Roberto Drocchi si tratta della ventunesima vittoria di questo campionato che vale una ulteriore iniezione di fiducia in vista dei prossimi impegni.

Sabato 26 febbraio il team vadese sarà impegnato nella trasferta di Saronno contro la Press Bolt. Palla a due alle ore 21,00.

Il tabellino:
Tirreno Power Riviera Vado – Arca Impresa Lucca 85 – 66
(Parziali: 21 – 18, 51 – 30, 71 – 41)
Tirreno Power Riviera Vado: Gambolati 12, Gelmini, Bertolini 7, Varrone 4, Cappa 9, Paleari 13, Bedini 12, Bovone 1, Sottana 12, Sacco 15. All. Ghizzinardi.
Arca Impresa Lucca: Drocker 4, Realini 9, Gemignani 10, Aytano 3, Passaglia 5, Visigalli 2, Vergara 17, Potì 12, Bandini, Tozzini 4. All. Marchini.
Arbitri: Corrado Isimbaldi (Briosco) e Marco Liberali (Milano).

I risultati della 23° giornata del girone A:
Claag Firenze – Press Bolt Saronno 82 – 72
Resinex Iseo – Minorconsumo.it Prato 75 – 80
Utensili Abc Varese – Ltc Sangiorgese 66 – 58
Computer Gross Empolese – La Falegnami Castelfiorentino 76 – 66
Mazzanti Empoli – Tecnosteel Torino 77 – 73
Royal Castellanza – Solbat Piombino 83 – 64
Basket Cecina – Kenfoster Monza 57 – 66
Tirreno Power Riviera Vado – Arca Impresa Lucca 85 – 66

In classifica Castellanza raggiunge la Sangiorgese:
1° Tirreno Power Riviera Vado 42
2° Utensili Abc Varese 38
3° Ltc Sangiorgese 30
3° Royal Castellanza 30
5° La Falegnami Castelfiorentino 28
6° Computer Gross Empolese 26
7° Basket Cecina 24
7° Kenfoster Monza 24
9° Resinex Iseo 22
10° Claag Firenze 20
11° Press Bolt Saronno 18
11° Minorconsumo.it Prato 18
13° Arca Impresa Lucca 16
13° Mazzanti Empoli 16
15° Tecnosteel Torino 10
16° Solbat Piombino 6

Clicca qui per vedere alcune immagini della partita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.