IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket, la Tirreno Power ritrova una partenza sprint e Monza si arrende

Vado Ligure. Il Riviera ha ritrovato sé stesso anche nella prima parte di gara e, approcciando il match contro la Forti e Liberi Monza con la necessaria concentrazione e senza particolari sbavature, ha avuto vita facile nell’espugnare il parquet della compagine brianzola.

Dopo tre primi quarti decisamente non dei migliori contro Firenze, Use Empoli e Varese, la Tirreno Power sfodera un avvio positivo, con Bertolini che, dopo la prima parità firmata da Gambolati e Boni, infila due triple consecutive che valgono il primo strappo vadese (2 – 8). Mario Boni, noto per il suo passato ad alto livello, è incontenibile nei primi minuti e segna due volte, portando Monza sul – 2. Poi, però, Sacco, Gambolati, Paleari e Ganguzza premono sull’acceleratore, realizzando un parziale di 0 a 13, frutto, tra le altre cose, di tre triple consecutive (6 – 21). Sul finire del periodo Angiolini rompe il digiuno bianconero, ma è ancora Sacco ad iscriversi a referto fermando il punteggio sul 9 a 23.

La Tirreno Power ha un buon impatto anche sul secondo periodo, in particolare con Paleari che, oltre a segnare, serve in backdoor Gambolati, il quale mette nella retina il + 17 (10 – 27). Jacopo Mercante, ripresosi dall’infortunio occorsogli a Prato, tenta una rimonta, coadiuvato da Malerba, e proprio grazie ad una realizzazione dai 6,75 di quest’ultimo, Monza riduce lo svantaggio fino al – 9 . La reazione del Riviera passa per le mani di Gambolati e di capitan Cappa che deposita nella retina la tripla che vale nuovamente il + 14, poi corretto sul + 15 con un tiro libero di Sacco a pochi secondi dalla sirena di metà gara.

Dopo l’intervallo lungo la situazione non cambia: Giuliani tenta di riportare Monza in linea di galleggiamento, dall’altra parte Sottana, Paleari e Ganguzza respingono colpo su colpo i tentativi di rimonta monzese (34 – 50). In prossimità del trentesimo minuto Malerba, Boni e Giuliani si impongono con un parziale da 6 a 0 che vale il – 10, ma è ancora Gambolati, realizzando due tiri liberi a chiudere la terza frazione sul 52 a 40.

Nel quarto periodo gli animi si scaldano: dopo quattro punti messi a segno da Gambolati, la panchina di Monza protesta vivacemente per un presunto fallo su Alaimo e la coppia in grigio decide di comminarle un fallo tecnico. Dopo i due liberi messi a segno da Bertolini è nuovamente il numero 7 vadese ad essere protagonista a causa di un antisportivo subito proprio da Alaimo.
Non più di 30 secondi dopo e un punto sul tabellone in più per il Riviera (40 – 59), sul ribaltamento di fronte Boni subisce fallo da parte di Ganguzza, ma proprio “l’evergreen” rivendica anche i due punti messi a segno, che invece gli arbitri gli negano. Boni protesta e viene sanzionato con un fallo tecnico, ma le sue rimostranze non si placano e pertanto gli arbitri lo espellono, quando sul cronometro mancano ancora otto giri d’orologio.

La Tirreno Power prende il largo e di fatto la partita finisce qui. Da segnalare allo scadere i tre punti di fila messi a segno da Varrone che blocca il tabellone sul 49 a 72 finale. Il Riviera mette in archivio la diciannovesima vittoria di questo campionato e si mantiene saldamente in vetta al girone A.

Il tabellino:
Kenfoster Monza – Tirreno Power Riviera Vado 49 – 72
(Parziali: 9 – 23, 24 – 39, 52-40)
Kenfoster Monza: Boni 11, Angiolini 3, Malerba 10, Corbetta 7, Vergani, Alaimo, Giuliani 10, J. Mercante 6, S. Mercante 2, Castoldi. All. Stefano Guzzi.
Tirreno Power Riviera Vado: Gambolati 16, Bertolini 12, Varrone 3, Scala, Cappa 5, Paleari 8, Bedini 1, Ganguzza 9, Sottana 6, Sacco 12. All. Marcello Ghizzinardi.
Arbitri: Duccio Maschio (Firenze) e Leonardo Solfanelli (Livorno).

I risultati del 20° turno:
Tecnosteel Torino – Claag Firenze 51 – 63
Utensili Abc Varese – Computer Gross Empolese 70 – 59
Kenfoster Monza – Tirreno Power Riviera Vado 49 – 72
Ltc Sangiorgese – Basket Cecina 56 – 71
Press Bolt Saronno – Minorconsumo.it Prato 74 – 65
Royal Castellanza – Mazzanti Empoli 73 – 65
Solbat Piombino – Resinex Iseo 65 – 72
La Falegnami Castelfiorentino – Arca Impresa Lucca 101 – 98

La classifica a 10 giornate dal termine:
1° Tirreno Power Riviera Vado 38
2° Utensili Abc Varese 32
3° Ltc Sangiorgese 26
3° Royal Castellanza 26
5° Basket Cecina 24
5° La Falegnami Castelfiorentino 24
7° Kenfoster Monza 22
7° Computer Gross Empolese 22
9° Resinex Iseo 20
10° Press Bolt Saronno 16
10° Claag Firenze 16
12° Arca Impresa Lucca 14
12° Mazzanti Empoli 14
12° Minorconsumo.it Prato 14
15° Tecnosteel Torino 8
16° Solbat Piombino 4

Mercoledì 9 febbraio alle ore 21, a Quiliano, la Tirreno Power Riviera Vado riceverà la Royal Castellanza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.