IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket, C Dilettanti: Pool 2000, la salvezza è in tasca

Loano. Il Pool 2000 torna al successo dopo le due sconfitte esterne consecutive e lo fa nella giornata più importante, battendo il Don Bosco Crocetta. I bianconeri, grazie a questa vittoria, portano a 6 i punti di vantaggio sulla rivale torinese, 8 sul Campus Varese, e con 7 giornate ancora da giocare la salvezza nel primo anno di serie C Dilettanti è ormai ad un passo.

L’avvio di gara rispecchia i diversi stati emotivi con cui le squadre arrivano all’appuntamento. I torinesi, carichi dopo la vittoria casalinga contro Trecate, si dimostrano da subito vogliosi di riscattare la severa sconfitta dell’andata, mentre i locali sentono la posta in palio e si dimostrano tesi, contratti.

L’energia positiva dei salesiani si palesa nel primo quarto: il play Tomatis impone subito ritmi altissimi, i crocettini fanno girare bene la palla e trovano tiri aperti dalla distanza. Con tre triple di Ceccarelli, Tomatis e Campanelli i torinesi provano a scavare il primo solco ma è uno splendido Gregorio Ciarlo, con tre triple consecutive, a rintuzzare il break ospite. I bianconeri faticano a frenare la transizione ospite e il Don Bosco chiude il primo quarto in vantaggio di cinque lunghezze.

L’avvio del secondo quarto è drammatico per i bianconeri. Dalla panchina coach Cibrario trova un German caldissimo, l’argentino è micidiale dalla distanza e con una serie di 4 triple su 5 tentativi trascina i suoi al massimo vantaggio sul 24 – 37. Il nervosismo tra le fila loanesi è palese, coach Costagliola chiama sospensione ed invita alla calma. I bianconeri cosi lentamente riprendono il filo del discorso, Pietro Del Sorbo è un guerriero e con due canestri consecutivi in penetrazione lancia la riscossa. Nonostante il roster ridotto all’osso anche per le precarie condizioni di Pippo Cainero, per una lussazione al pollice sinistro rimediata nella rifinitura del venerdi, lo staff tecnico trova il contributo fondamentale dalla panchina di Bovone e Manuelli. L’Azimut chiude il secondo quarto con un break di 10 a 3 e si riporta in carreggiata all’intervallo (34 – 40).

Il terzo quarto inizia all’insegna dell’equilibrio. Una tripla di Bussone avvicina i bianconeri al – 4 (38 – 42) ma un canestro di Bertulessi ed un appoggio in penetrazione di Tomatis ricacciano via i loanesi sul – 8 al 24°. Il Pool 2000 non molla, il cuore bianconero batte forte ed esce alla distanza. Del Sorbo si porta la squadra sulle spalle e con sei punti consecutivi dà il via ad un break di 14 a 2. Due liberi di Michelis segnano il pareggio sul 46 – 46 ma l’onda bianconera è lunga. Un canestro sulla sirena di Bussone con i piedi sulla linea dei tre punti al termine di un’azione magistralmente giocata ed un lay up di Ciarlo chiudono il quarto sul 52 – 48.

L’intensità della gara si fa sempre più alta, Giordana da tre avvicina i suoi ma una tripla di Bovone dall’angolo fa il paio. Il nervosismo la fa da padrone, German e Michelis si scambiano colpi proibiti. Un fallo antisportivo fischiato a quest’ultimo consegna agli ospiti la possibilità di rimettere il muso avanti grazie ai liberi di German ed ad un canestro di Ceccarelli (57 – 58). Lo staff tecnico loanese ricorre ad una nuova sospensione per riportare la pace, la squadra risponde sul campo. Kapedani, abile per tutta la gara a punire con preziose assistenze per i compagni i raddoppi sistematici ordinati da coach Cibrario, chiude un gioco di triangolo pick&roll. Giordana dalla lunetta sigla il nuovo pareggio sul 61 – 61 ma è l’ultimo sussulto di orgoglio per i salesiani prima che il duo Ciarlo – Del Sorbo prenda in mano definitivamente le redini dell’incontro. Dopo il grande slancio emotivo necessario per il recupero, i bianconeri giocano i minuti finali con grande intelligenza, conquistando falli tramutati in canestri dalla linea della carità. La partita si chiude sul + 6 per i locali.

“E’ la vittoria del cuore di un gruppo che si è dimostrato per l’ennesima volta compatto nell’affrontare e reagire alle difficoltà – commenta un provatissimo coach Massimo Costagliola al termine dell’incontro -. Dopo due sconfitte consecutive e sotto di 13 a metà secondo quarto non era facile rientrare emotivamente in gioco in questa gara, noi l’abbiamo fatto grazie ad una prova di grande carattere ed intelligenza. Questa vittoria ci porta oramai ad un passo dalla salvezza, un obiettivo che in un campionato cosi equilibrato, considerata la giovane età della squadra e le varie difficoltà incontrate lungo tutto l’arco della stagione, assume un valore storico. In questa occasione io voglio ringraziare tutto lo staff tecnico, i miei assistenti Guarnieri e Costa sempre importantissimi nella preparazione delle partite e nella gestione della gara ed il fisioterapista Pulino, un mago capace spesso di far resuscitare un giocatore dalle ceneri. Voglio inoltre elogiare tutti i ragazzi che, pur avendo poco spazio di gioco, grazie al loro impegno massimo stanno mantenendo alta la qualità degli allenamenti settimanali”.

Il tabellino:
Azimut Pool 2000 Loano – Don Bosco Crocetta Torino 74 – 68
(Parziali: 16 – 21, 34 – 40, 52 – 48)
Azimut Pool 2000 Loano: Cainero ne, Del Sorbo 21, Ciarlo 20, Michelis 8, Bussone 7, Bovone 7, Manuelli 7, Rotolo ne, Kapedani 4, Jasinski ne. All. Costagliola.
Don Bosco Crocetta Torino: Giordana 13, Tomatis 10, Ceccarelli 9, Augeri, Bertulessi 6, Campanelli 10, Sodero, Paschetta, Tonin 5, German 15. All. M. Cibrario, aiuto all. A. Cibrario.
Arbitri: Salvatore Nuara (Busalla) e Stefano Oro (Genova).

I risultati del 19° turno del girone A:
Basket Club Trecate – Irte Busto Arsizio 72 – 68
Azimut Pool 2000 Loano – Don Bosco Crocetta Torino 74 – 68
Kopa Engineering Cus Torino – Zimetal Alessandria 73 – 64
Cipir Vernici Domodossola – Coelsanus Varese 70 – 46
Cogein Savigliano – Neve Sestri Levante 78 – 66
Team Battaglia Mortara – Benfante Tortona 70 – 84
7 Laghi Gazzada Schianno – Covo Nord Est Santa Margherita Ligure 76 – 81

La classifica vede l’Azimut avvicinare Gazzada Schianno:
1° Kopa Engineering Cus Torino 32
2° Benfante Tortona 30
3° Zimetal Alessandria 26
4° Cogein Savigliano 24
5° Team Battaglia Mortara 22
6° 7 Laghi Gazzada Schianno 20
6° Cipir Vernici Domodossola 20
8° Irte Busto Arsizio 18
8° Azimut Pool 2000 Loano 18
10° Basket Club Trecate 16
11° Don Bosco Crocetta Torino 12
11° Neve Sestri Levante 12
13° Coelsanus Varese 10
14° Covo Nord Est Santa Margherita Ligure 6

Nel prossimo turno i ragazzi cari al presidente Dellacasa faranno visita all’Irte Busto Arsizio in un match che acquista, vista la classifica, il valore di una sfida playoff. I bustocchi, infatti, sono appaiati ai bianconeri all’8° posto, ultimo utile per l’accesso alla griglia della post season. L’appuntamento è per sabato 26 febbraio alle ore 21.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.