IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Associazione “contro violenza sulle donne” pubblica libro di Renata Rusca Zargar

Più informazioni su

Roma. Sabato 12 febbraio, presso la sede dell’Associazione Umanitaria a Roma, verrà presentata l’Associazione nazionale “25 novembre giornata mondiale contro la violenza alle donne” recentemente nata a Catania. Tale Associazione, che ha nei suoi obiettivi anche la produzione di libri a tema, ha pubblicato come primo volume la raccolta di racconti della savonese Renata Rusca Zargar “Ti chiamerò Mimosa”.

Si tratta, infatti, di una raccolta di racconti a tema femminile i cui soggetti sono il razzismo nei confronti delle immigrate, l’infibulazione, il difficile rapporto madre-figlia, i viaggi del sesso dei nostri uomini in Asia alla ricerca di prostitute bambine, la sofferenza di una malattia incurabile che spesso viene aggravata dall’abbandono da parte del compagno. Il racconto che dà il titolo alla raccolta è, invece, incentrato sulla prostituzione giovanile e il suo sfruttamento da parte di persone ricche e anziane, ben lontane dalla saggezza che dovrebbe essere tipica dell’età matura.

Nel volume sono presenti anche un racconto di Zarina Zargar dal titolo “Adolescenza pericolosa” che rivive molti temi tipici di tale periodo, e un racconto autobiografico di Samina Zargar, “Il melograno”, in cui viene esplicitato il suo rapporto interiore tra l’italianità e l’indianità (essendo Samina di padre indiano del Kashmir e di madre savonese). Il volume si conclude con uno stralcio dello Statuto dell’Associazione 25 novembre della quale le tre autrici sono diventate, almeno un pochino, le ambasciatrici.

Renata Rusca Zargar, insegnante a tempo pieno e scrittrice per hobby, fortemente impegnata nel sociale oltre che nella scuola, ha spiegato che “è un’enorme soddisfazione poter essere pubblicata da un’Associazione simile che ha come motto ‘un giorno per parlarne, 365 per agire'”. L’autrice ha voluto anche che le sue giovani figlie femmine (di diciotto e venti anni) condividessero con lei questo onore, nella speranza di un futuro davvero migliore per tutte le donne e uomini della terra. Per maggiori informazioni o per l’acquisto del libro: www.venticinquenovembre.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.