IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“M’illumino di meno” a Varazze, Albissola, Celle e Quiliano

Albissola M. Il Comune di Albissola Marina ha aderito anche quest’anno all’iniziativa della trasmissione radiofonica di RadioDue Caterpillar “M’illumino di Meno”. L’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare i cittadini all’utilizzo consapevole dell’energia, suggerendo azioni virtuose di risparmio energetico che ognuno può mettere in pratica, contribuendo non solo alla salvaguardia del pianeta ma anche alla salute del proprio conto in banca. Risparmiare energia è risparmiare denaro.

L’invito è quello di spegnere le luci alle ore 18:00 di venerdì 18 febbraio 2011 e, anche per ricordare la ricorrenza del centocinquantenario dell’Unità d’Italia, a realizzare un omaggio luminoso al tricolore senza utilizzare l’energia elettrica. Il Comune, da parte sua, presentando il decalogo di buone pratiche per il risparmio energetico (consultabile sul sito e nelle bacheche comunali), organizza tramite il CEA (Centro di Educazione Ambientale della Riviera del Beigua) lezioni tematiche sul risparmio energetico che si svolgeranno il giorno 18 febbraio 2011 presso la scuola secondaria “De Andrè” e la scuola primaria di via Garbarino. Nel corso della giornata, inoltre, la scuola secondaria farà intervalli al buio, nella scuola primaria verranno inventate “ricette a basso consumo” (le migliori saranno pubblicate sul sito del CEA www.cearivierabeigua.it ) e verrà distribuito, in entrambe le scuole, il decalogo delle buone pratiche per il risparmio energetico. Nel corso della settimana, inoltre, l’amministrazione consegnerà ad ogni alunno una lampadina a basso consumo, messe a disposizione da ENEL, un gesto simbolico per insistere sulla necessità di non limitare ad una sola giornata le azioni di risparmio energetico.

Al progetto ha aderito anche il Comune di Varazze. Ecco le iniziative: al CFTA Miretti è stato istituito un gruppo di lavoro composto dagli alunni con il ruolo di contrastare gli sprechi di Energia. Alla mattina e al termine delle lezioni, controllano che luci, computer siano spenti. Inoltre durante le lezioni verificano che non vengano utilizzate le luci in presenza della luce solare. Oltre al ruolo di verifica hanno anche il ruolo di sensibilizzare i compagni di classe. Black out ore 10.00. Scuola primaria di Pero: calcolo impronta ecologica di ciascun alunno per poi confrontarla con i bambini del Giappone, dell’America e dell’Africa. Una volta scoperto quanti pianeti abbiamo bisogno per vivere, si ridurrà il proprio impatto. Black out dalle 11.00 alle 12.00. Scuola primaria di Casanova: realizzazione di ricette a basso impatto energetico, insieme all’aiuto delle famiglie, utilizzando prodotti locali e meno energia possibile per cucinarli. Black out 11.30-12.30. Scuola dell’infanzia S. Nazario: ogni bambino realizzerà un centrotavola-portacandela artistico tricolore con materiale di recupero e invito alle famiglie per l’ideazione di una cena a basso consumo energetico. Attività al buio. Scuola primaria e dell’infanzia di Varazze: black out ore 11.30-12.30. Scuola Media “Cerruti”: intervallo al buio.

Comune di Celle Ligure: Istituto secondario di primo grado Fabrizio De Andrè : intervalli al buio. Scuola dell’infanzia Nicolò Aicardi: sfida per l’ ideazione di ricette per una cena a basso consumo energetico insieme alle famiglie. Attività al buio.

Il Comune di Quiliano, invece, attraverso gli attivissimi membri della Consulta Giovanile, aderisce anche quest’anno all’iniziativa, spegnendo per la serata l’illuminazione pubblica di parte di Via San Pietro e di Piazza Costituzione e invitando i cittadini all’astensione virtuosa dalle luci elettriche, sostituite per l’occasione con lampadine a basso consumo e candele tricolori che sono state consegnate ai passanti insieme al programma dell’iniziativa lo scorso sabato 12. La serata quilianese prevede oltre allo spegnimento rituale, anche altre iniziative, ovvero l’adesione di numerosi locali con proposta di cene a lume di candela e la festa della Società Operaia Cattolica “Don Bazzano” con apericena e musica acustica suonata da diversi musicisti tra i quali la locale band dei “Crossing Over”. A “M’illumino di meno” ha aderito anche il Centro di Aggregazione Giovanile di Valleggia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.