IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, Pd: “Scuole come allevamenti di polli. Grazie a Guarnieri, Vaccarezza e Montaldo”

Albenga. Alunni “stipati come polli” in un unico edificio in nome di una soluzione “che sa più di emergenza che di programmazione”: la pensa così il Pd ingauno che affida ad un comunicato stampa il proprio pensiero circa il progetto di accorpamento delle scuole medie nel plesso di via Degli Orti.

“Con i sacrifici da tutti profusi negli ultimi decenni, Albenga fino a ieri aveva plessi scolastici per la scuola dell’obbligo, elementari e medie, faticosamente adeguati alle esigenze dei ragazzi, ma soprattutto ben dislocati sul territorio – si legge nella nota Pd – Gli alunni delle superiori cullavano poi il sogno di trasferirsi, nel breve, nel Nuovo Polo scolastico che Comune e Provincia avevano progettato e deciso di realizzare. Oggi apprendiamo che si vogliono distruggere tradizioni, qualità di insegnamento, facilità di accesso ai plessi scolastici stipando come polli i nostri figli, 500 alunni circa, in un unico edificio che sino a ieri ne ospitava 270, con l’ennesima soluzione che sa più di emergenza che di programmazione, con un intervento economico importante che, all’apparenza dimostra attenzione ai nostri ragazzi, ma che nel pratico toglie le castagne dal fuoco alla Provincia”.

“Infatti abbiamo compreso definitivamente che il Polo Scolastico delle Superiori non si farà più e ciò grazie al trio Vaccarezza (Presidente della Provincia), Guarnieri (Sindaco di Albenga) e Montaldo (assessore provinciale al Bilancio) – si legge ancora – Non è solo un venire meno agli impegni assunti, che è peraltro cosa comune e nota per costoro, non è solo un’inadeguatezza delle persone che ci governano, ma è soprattutto il fatto di calpestare la cultura e la sicurezza che ci allarma! Poco si ascolta l’utenza che propone soluzioni, a volte anche fantasiose ma crediamo percorribili, e ci si trincea dietro una finta disponibilità a discutere: che cosa poi? Dove spostare una parete o dove mettere un laboratorio? Chi aveva guidato negli anni passati la città, a prescindere dalle appartenenze politiche, aveva tentato di costruire un modello di scuola e di cultura adeguato alle ambizioni di Albenga: oggi dobbiamo prendere tristemente atto che si lavora per risolvere emergenze e senza prospettive, ed il risultato sono solo allevamenti di polli e non scuole. Noi saremo presenti e vigili, non ci fidiamo delle parole, ma pretendiamo progetti in scala ed Autorizzazioni vere. Misureremo e verificheremo personalmente. Se i nostri figli dovranno studiare stipati come polli, almeno che ciò avvenga con il regime di sicurezza che si garantisce a tali animali. Comunque grazie a Vaccarezza, Guarnieri e Montaldo. La Città di Albenga riconoscente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.