IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, accorpamento medie. I genitori: “Progetto lacunoso, ci hanno presi in giro”

Albenga. “Non siamo per nulla soddisfatti. Anzi, ci sentiamo proprio presi in giro”. Questo il commento del giorno dopo dei genitori degli alunni delle Media ingaune interessati dall’accorpamento deciso dalla Direzione scolastica e dall’amministrazione comunale albenganese.

“Ieri sera ci hanno riunito per mostrarci il progetto in questione che era praticamente privo di misure – dice Federica Lantero del Comitato dei Genitori – Davanti alle nostre domande, gli ‘addetti ai lavori’ hanno risposto che non se le ricordavano: ma è possibile? Dobbiamo conoscere da vicino il piano, con tanto di misurazioni, per verificare se esso sia effettivamente adeguato alla vigente normativa scolastica. E così, parte dei genitori, di fronte alle non-risposte, anche da parte dei vice preside, non ha potuto che lasciare la sala del teatro Ambra”.

“L’unica garanzia che ci è stata data è quella che non si arriverà ad alcuno smembramento delle classi, ma la sensazione è che, a livello di sicurezza, vi siano molte lacune e che si tratti di un progetto azzardato motivato più da ragioni politiche legate alla realizzazione del Polo scolastico, piuttosto che al benessere dei ragazzi – continua Lantero – Comunque noi vigileremo: il 12 febbraio si chiuderanno le iscrizioni alla prima media, così avremo un’idea del numero totale degli alunni per il prossimo anno e potremo fare valutazioni tenendo conto di ciò che dice la normativa scolastica sul rapporto tra numero di studenti e metri quadri a disposizione. Pare che i problemi riguardino soprattutto gli spazi comuni come, ad esempio, i corridoi. Abbiamo chiesto un incontro al sindaco che si è mostrato disponibile ad aprire un tavolo di confronto con noi e ad accettare suggerimenti: presto ci sarà una riunione”.

“Molti i punti che ci lasciano dubbiosi, insomma. Per non parlare del progetto annunciato dal vicepreside della creazione di un’aula in cui mettere gli alunni indisciplinati che, nel corso della mattinata, hanno dato in qualche modo fastidio. Siamo a dir poco perplessi”, conclude Lantero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Fisher
    Scritto da Fisher

    Ringrazio meme per l’attenta e misurata risposta alle mie considerazioni. Mio figlio l’anno prossimo farà prima media e a fronte delle tue stesse preoccupazioni sono andato anche a chiedere all’istituto privato i costi per l’iscrizione. Sorpresa: le iscrizioni sono chiuse da tempo, potranno accedere alle medie private solo quelli che hanno frequentato lì le elementari e pochissimi altri che avevano fatto domanda mesi e mesi prima. La “congiura” per incrementare gli iscritti alle private non ha quindi motivo di essere, deduco nella mia ingenuità. Confesso che il discorso del dirigente scolastico tenuto la sera prima dell’ambra nelle scuole medie per me è stato convincente. Abbiamo meno risorse economiche e umane, dobbiamo concentrarle su un unico plesso. Ha anche detto “mi assumo io la responsabilità del trasferimento, è stata un’idea mia”. Non voglio fare dietrologia: è una realtà che adesso chi va nelle scuole di lungomare Centa non ha la mensa mentre in via Orti c’è. A questo corrisponde un’offerta più ricca sia per chi lavora che sa di poter contare su un servizio in più sia per i ragazzi. Ricordo che il numero delle classi in via orti vent’anni fa (27) era più numeroso che quello derivante dalla fusione dei due plessi. Chiedo scusa per la scarsa brevità del post…

  2. Scritto da Emanuele

    eh miei cari spazi limitati e super eroi vari….non era il caso che sottolineaste che non avevate capito…non sono comunista e ne ho da dire di cose contro i regimi e contro i muri(i tantissimi muri che ci sono ancora!!!!),i centri di detenzione territoriale preventiva,il razzismo strisciante e assolutamente becero che c’e’ asssociando la provenienza ,la razza ,la religione,la sessualita’ ai vari comportamenti antisociali(violenza ,furti,stupri) con quella locuzione(…”di merda”)senza pensare che la “merda” puzza tutta uguale.L’obsolescenza dell’ideologia Destra-Sinistra e’ assai evidente ed e’ strumentale ad una dittatura bancaria (federal reserve, bce).Una societa’ orrizontale e non piramidale toglierebbe di fatto molti conflitti e disagi e renderebbe tutti molto piu’ liberi “di essere”…

  3. IronMan
    Scritto da IronMan

    @space limit . . si si, brucia ancora . . e a livello locale e Nazionale molti si sono dati alla soluzione Schoum contro il mal di fegato. . .

  4. Total War
    Scritto da Space Limit

    tal meme dice: “e’ colpa dell’indottrinamento massonico-fascistaclericale che hai subito fin da piccolo.”
    poverino…..brucia ancora il popò per la caduta del muro di berlino e dei regimi a voi cari?

  5. Scritto da meme

    caro fisher,sono d’accordo quando mi parli di vigilare che tutto sia svolto a norma di legge,ma se mi permetti vorrei puntualizzare una cosa.c’e’ una grande differenza tra ideologia e ideale,e il mio ideale di scuola non dev’essere necessariamente in lungo centa o alla mameli,e tanto meno non e’ colpa del direttore didattico se ci sono pochi fondi.ma se si accettano determinati compromessi truffaldini come sono stati proposti l’altra sera siamo tutti colpevoli per il nostro futuro e quello dei nostri figli.la giunta di albenga non e’ nient’altro che l’emanazione di un governo nazionale che di disastri e smembramenti culturali se ne intende alquanto,e la volonta’ malcelata di stancare le persone all’istruzione pubblica a favore della privata è a dir poco palese.Come ho gia’ detto,parlare di aree per i cattivi,ad esempio,non lo trovo nel mio ideale di scuola.Se ci sono degli abbandoni da parte di studenti,se viene preferita la via dell’ignoranza,etc,la sconfitta è della scuola,è di tutti noi(interessante da leggere “Diario di scuola”di Daniel Pennac),e se noi non creiamo l’humus per favorire la crescita non possiamo lamentarci di cosa abbiamo intorno. La mia preoccupazione è che se si creeranno delle scuole appetibili solo per chi non puo’ o che non ha la cultura della cultura,rischieremo in questo caso di avere masse di persone altamente ignoranti e assolutamente manipolabili.Per quanto riguarda l’accorpamento delle due scuole,i primi che l’hanno messo sul piano partitocratico sono stati proprio i signori che
    sono in comune con assoluto sprezzo dei nostri ragazzi,Se tu c’eri l’altra sera,avrai ascoltato quella piccola ed insignificante,quanto detta a mezza bocca,frase riguardante alla scala dell’informazione del progetto;ovvero che i genitori dovevano essere informati per ultimi…ma come per ultimi???a dieci giorni dalla scadenza delle iscrizioni per quelli di prima???scusa ma io non mi fido,trovo tutto troppo pernicioso…