IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, rubavano nei supermarket della Riviera: arrestati 3 romeni

Più informazioni su

Alassio. I carabinieri della Compagnia di Alassio hanno arrestato ieri pomeriggio 3 ragazzi romeni per furto ai danni di un supermercato. Si tratta di Mezei Zoltan 37 enne, Barsanu Alexandra 22 enne, Marian Marius 29enne che avevano costituito una vera e propria banda dedita ai furti nei supermarket della riviera ligure. Già da tempo il personale di alcuni esercizi commerciali della zona aveva notato degli ammanchi di merce in alcuni scaffali e avevano chiamato i carabinieri che si sono messi subito a lavoro per trovare i responsabili.

I militari hanno acquisito alcuni  fotogrammi degli impianti di videosorveglianza e hanno cominciato a selezionare le persone “sospette”. Ieri la trappola. Una pattuglia ha notato i ragazzi, precedentemente individuati, che si sono recati al supermarket preso di mira per effettuare il furto e a quel punto hanno atteso il momento buono per coglierli in flagranza. Infatti i ragazzi si sono aggirati un po’ dentro al supermercato, poi si sono divisi, uno è uscito prima con la refurtiva e gli altri due si sono attardati alle casse. I carabinieri in divisa a quel punto hanno proceduto al controllo dei due dentro al supermercato mentre altri militari in abiti civili hanno pedinato il terzo che è andato a recuperare la macchina per poi attendere l’arrivo degli altri due.

Prima di questi però sono arrivati i carabinieri che lo hanno fermato e hanno perquisito la macchina dove era stato costituito un vero e proprio deposito di merce rubata: quasi 50 kg di parmigiano reggiano preconfezionato in pezzi da 500 grammi, oltre 50 confezioni di lamette da barba e 25 bottiglie di vino più altri oggetti per un totale di oltre 1400 euro di valore.

Il tutto era stato rubato all’interno di supermarket della zona probabilmente nella stessa mattinata. Il modus operandi era molto semplice: i soggetti entravano insieme, si coprivano a vicenda per eludere le videoriprese ed uscivano con poca merce alla volta in modo da non dare molto nell’occhio. Tutta la merce veniva poi immagazzinata dentro la macchina. I carabinieri hanno quindi arrestato tutti e tre i soggetti che sono stati sentiti stamattina dal giudice. La merce probabilmente sarebbe stata rivenduta a Genova o caricata su alcuni camion in partenza per l’estero dove sarebbe stata rivenduta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. trialmen
    Scritto da trialmen

    Tanto domani, anzi oggi saranno già fuori…… A casa loro per una cosa del genere si beccano almeno tre anni, da noi nemmeno tre giorni!!!!

  2. pirata
    Scritto da pirata

    E sono entrati anche nella UE che schifezza, eramolto meglio prima, ognuno a casa propria!!!