IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Agriturismi alle prese con la classificazione: “Tutelare anche l’aspetto agricolo”

Liguria. Classificazione degli agriturismi sì, ma non solo una classificazione sul modello di quella alberghiera, bensì una graduatoria che prenda in considerazione anche il “carattere agricolo” della struttura ricettiva, che non deve essere assimilata all’hotel e quindi essere valutata solo per la tv, l’aria condizionata o la piscina. E’ la richiesta che arriva dagli operatori liguri, che già hanno accettato di malgrado la legge nazionale che ha istitutio un osservatorio per catalogare gli agriturismi sparsi per l’Italia.

E’ la diversa connotazione stessa di azienda e di struttura ricettiva ad essere tirata in ballo dai titolari degli agriturismi, che sperano, oltre alle stellette, di avere anche un adeguato simbolo di riconoscimento sul fronte dell’offerta “agricola”, ovvero quella che spinge molti turisti a scegliere proprio l’agriturismo per trascorrere le vacanze.

Cia, Coldiretti e Confagricoltura stanno lavorando per questo obiettivo ed in Regione è stato istituito un “tavolo verde” che ha già visto un primo incontro con i funzionari dell’assessore Barbagallo. Nei prossimi giorni è previsto un nuovo faccia a faccia che dovrà definire quale organo o autorità possa avere la competenza per assegnare una “classificazione agricola” per gli agriturismi liguri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    ..Mi tocca far l’avvocato del diavolo, come faccio anche con locandieri che non ne vogliono sapere di essere ri-classificati percheè non invesotono un euro nelle loro locande…
    Gli agriturismo liguri in buona parte non sono agriturismo. Spesso, troppo spesso offrono specialità che non sono liguri, somministrano interamente prodotti cohe comprano e nemmeno sono locali, vini compresi. Provate ad andare a chiedere una bottiglia di vino rosso ligure…. Hanno tutte le varietà di vino piemontese e veneto…!
    Se i controlli dovessero vertere su questo…addio agriturismo!

  2. Scritto da Resist

    La “classificazione agricola” per gli “Agriturismi” è una proposta bellissima…potrà salvare e rivalutare tanta parte del nostro territorio agricolo e sottrarlo alla cementificazione.