IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ad Alassio col professor Quaglieni per parlare del Risorgimento

Alassio. Venerdì 11 febbraio, ad Alassio, si terrà un nuovo appuntamento del progetto culturale “Parliamo di … una proposta culturale per la scuola, per l’aggiornamento, per il dibattito critico”, promosso dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune, in collaborazione con il Liceo Don Bosco.

L’incontro, in programma alle ore 21.00, nell’Auditorium “Roberto Baldassarre” nella Biblioteca Civica “Renzo Deaglio“, vedrà come ospite il professor Pier Franco Quaglieni, storico del Risorgimento, componente del Comitato Nazionale per il Conte di Cavour presso il MIBAC, direttore generale del Centro Pannunzio. Il Prof. Quaglieni terrà una lectio magistralis dal titolo “Una riflessione storica sul Risorgimento a 150 anni dall’Unità d’Italia”.

Il direttore del Centro Pannunzio traccerà un bilancio storico-critico (e non meramente celebrativo) del percorso che portò dai primi moti carbonari alla proclamazione del Regno d’Italia il 17 marzo 1861 con la creazione del nuovo Stato unitario. Protagonisti di quella stagione furono Cavour e Mazzini, Garibaldi e Vittorio Emanuele, ma anche Cattaneo, Ferrari, Pisacane, Balbo, d’Azeglio, Manzoni. Uomini di diversissimo orientamento politico, che riuscirono a trovare un momento di sintesi, nelle ore decisive, per contribuire a fare l’Italia.

“Il Risorgimento italiano – spiega il Prof Quaglieni – al contrario di quello tedesco, creò un’idea di Nazione senza ricorso a qualsiasi forma di nazionalismo, in un contesto nel quale la Patria italiana ha diritto ad essere riconosciuta in un quadro europeo nel quale le identità nazionali oppresse da Napoleone risorgono e riacquistano nuova dignità”. Il professor Quaglieni è autore di molti saggi sul Risorgimento tra i quali spicca il volume “Cavour e la sua eredità”, pubblicato nel dicembre 2010 da Rubbettino. Gli studenti che parteciperanno all’iniziativa potranno richiedere “il credito formativo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.