IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Accordo Confagricoltura-Monte dei Paschi: 30 mln per le imprese del settore

Genova. Banca Monte dei Paschi di Siena e Confagricoltura Liguria annunciano l’accordo siglato per favorire l’accesso al credito e ai servizi della banca delle oltre 1.500 aziende associate alla Federazione Regionale di cui 530 nella provincia di Savona dove vengono generate oltre 53.000 giornate lavoro annue.

Più in particolare l’accordo, che ha una validità al 31 dicembre 2011 rinnovabile, prevede lo stanziamento da parte dell’istituto senese di un plafond di 30 milioni di euro (di cui 10 milioni di Euro per le operazioni a breve termine e 20 milioni di Euro per quelle a medio/lungo termine) con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo delle imprese agricole del territorio associate a Confagricoltura Liguria.

Le finalità della partnership siglata tra Banca Monte dei Paschi di Siena e Confagricoltura Liguria riguardano la semplificazione dell’accesso al credito per le imprese, la messa a punto di prodotti/servizi specifici a livello settoriale e locale dedicati agli associati e l’ottimizzazione e l’allineamento dei processi necessari alla valutazione creditizia delle richieste presentate dalle aziende associate stesse. Questo anche grazie all’istituzione di un tavolo di lavoro permanente tra Banca Monte del Paschi di Siena e Confagricoltura Liguria che consentirà di cogliere prontamente l’evoluzione delle necessità dei diversi settori produttivi e dar risposte personalizzate alle imprese.

Gli agricoltori potranno accedere ai finanziamenti per soddisfare le varie necessità delle proprie aziende agricole: dalle spese per la gestione ordinaria dell’azienda, all’acquisto di impianti e attrezzature, dall’ammodernamento e riqualificazione di serre e agriturismi, alla promozione e commercializzazione dei prodotti agricoli. I fondi potranno essere impiegati anche per la realizzazione di impianti fotovoltaici o per il reimpianto/impianto di colture pluriennali, come i vigneti e gli oliveti. La partnership siglata tra Banca Monte dei Paschi di Siena e Confagricoltura Liguria nasce dalla comune consapevolezza che uno sviluppo sostenibile del “fare impresa” nel settore agroalimentare in Italia necessiti di un nuovo approccio finalizzato alla reciproca conoscenza tra il mondo delle imprese agricole e il sistema bancario.

“Un accordo importantissimo – ha dichiarato Andrea Mansuino – Presidente di Confagricoltura Liguria – che agevola, in questo momento di forte crisi per l’intero comparto, l’accesso al credito delle nostre imprese, ponendo Confagricoltura come Sindacato d’Impresa realmente vicino alle esigenze degli imprenditori. Pensiamo che ci siano tutte le premesse perché questo accordo garantisca, nell’ottica del progetto politico economico di Confagricoltura – Futuro Fertile – un rilancio competitivo delle nostre realtà”.

“L’accordo siglato con Confagricoltura Liguria – afferma Massimo Fontanelli – Direttore Area Territoriale Nord Ovest di Banca Monte dei Paschi di Siena – permetterà di fornire un’assistenza concreta agli agricoltori liguri, dando risposte valide finalizzate al loro sviluppo dimensionale, strutturale e produttivo. Questo importante accordo sottolinea ancora una volta il profondo e storico legame di Banca Monte dei Paschi di Siena con il tessuto imprenditoriale ligure, rappresentando un ulteriore segnale di vicinanza al territorio”.

In Liguria il Gruppo Montepaschi è presente con un totale di 38 sportelli bancari ed è organizzato attraverso due Direzioni Territoriali Retail, una Direzione Territoriale Corporate (un centro PMI con due distaccamenti a Savona e La Spezia e un centro enti) e un Centro Private Banking a Genova. In Liguria Confagricoltura associa 1.500 imprese che garantiscono oltre 158.000 giornate lavorative annue con un incremento delle stesse, nel periodo 2007-2010, del 10,5 %.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.