IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Frammenti di futuro”: un concorso fotografico aspettando la festa dell’inquietudine

Finale Ligure. Inizia a prendere corpo la quarta edizione della Festa dell’Inquietudine, che si terrà dal 27 al 29 maggio prossimi a Finale Ligure, con la presentazione di un concorso fotografico organizzato dall’Associazione Culturale Frammenti.

“Il concorso si intitola Frammenti di futuro ed è collegato al tema conduttore della Festa: il rapporto tra Inquietudine e Futuro– spiegano all’associazione – La selezione è aperta a tutti ed è a titolo gratuito. Chi desidera partecipare deve inviare un progetto fotografico che possa essere presentato con una proiezione su schermo nel contesto della Festa. Le immagini fotografiche dovranno essere montate con software appositi per essere fruite in slide show. I progetti così realizzati potranno contenere immagini, parole e musica e dovranno essere inviati entro il 30 aprile, su cd rom oppure tramite e-mail, all’associazione Frammenti (via Buscaglia 2/4, Savona – ginoemail@alice.it)”.

Gli organizzatori e il Comitato scientifico della quarta edizione della Festa dell’Inquietudine intendono orientare il dibattito e il confronto culturale sul tema del futuro secondo tre aspetti interconnessi: l’inquietudine prodotta dal senso di insicurezza e precarietà che coinvolge e condiziona una parte sempre più ampia di umanità; l’inquietudine creativa e produttrice delle formidabili novità prodotte dalla “rivoluzione esponenziale’’; l’inquietudine prodotta dalle continue innovazioni con cui dovremo abituarci a convivere.

In programma dal 27 al 29 maggio, nel Complesso monumentale di Santa Caterina a Finalborgo, dibattiti, incontri, mostre, spettacoli e la consegna del premio “Inquieto dell’anno”, andato la scorsa edizione a Elio.

La Festa dell’Inquietudine è organizzata dal Circolo degli Inquieti di Savona in collaborazione con il Comune di Finale Ligure, la Provincia di Savona, la Regione Liguria e la Fondazione De Mari.

Nella foto di Emilio Rescigno: Festa dell’Inquietudine 2010, la consegna del premio Inquieto dell’anno a Elio da parte di Antonio Ricci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.