IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vado, Lega Coop: “Sì all’ampliamento della centrale”

Vado Ligure. “Decidere nei tempi richiesti dall’economia e dalle imprese”. Il monito arriva dal coordinatore Lega Coop Savona Mattia Rossi, che afferma come “la crisi non sia ancora finita e se pagare ogni mese gli stipendi ogni mese sia equivalente alle tempistiche sui pagamenti erogati dalle pubbliche amministrazioni, in ritardo anche sul fronte delle decisioni di sviluppo economico per il territorio. Le cooperative hanno dovuto spesso far fronte al loro patrimomio per stare a galla e la situazione resta difficile”.

Insomma il 2011 per il Savonese, almeno secondo Lega Copp, dovrà essere l’anno dei grandi indirizzi di crescita per il tessuto produttivo, e scegliendo tra le opere in cantiere Matti Rossi parla dell’ampliamento della centrale di Vado Ligure: “Va fatta, spero che ci sia un sì definitivo ad un investimento senza precedenti, una occasione da non perdere. Un sì condizionato ai progetti di miglioramento sul fronte ambientali, che esistono e si possono fare” conclude Rossi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. maver80
    Scritto da maver80

    Eh si resist, il solito pneumologo che ben conosciamo, ottimo medico ma che lasci perdere questo genere di argomenti visto che per una corretta analisi statistica ha omesso di acquisire molti dati!!
    i dati sull emissioni corretti e dimostrati sono quelli forniti da Carlo M.!!!!

  2. Scritto da Resist

    @Carlo M,
    Produzione polveri sottili,area Vado-Quiliano-Savona:
    80% dalla centrale a carbone
    7%dalle altre fabbriche
    10% dal traffico
    inoltre la caduta nel terreno e nel mare di metalli pesanti(mercurio-arsenico-piombo-nichel ecc.)
    Questi dati sono forniti da un pneumologo dell’ASL-Referente per l’ambiente dell’Ordine dei Medici di Savona.
    Vorrei sapere come c’entra Legambiente.

  3. Carlo M.
    Scritto da Carlo M.

    Caro lui la plume,
    vedi forse non sai che la centrale di Vado è di proprietà e a differenza di quella di Genova dell’Enel non è soggetta a “scadenza”. Deve solo rispettare i limiti di legge cosa che già abbondantemente fa.
    Ti devo ricordare anche che i dati delle emissioni sono trasmessi IN TEMPO REALE ogni 5 minuti al Comune di Vado e Quiliano oltrechè alla Provincia.
    Sep oi fanno finta di non poter controllare allora questo è un altro discorso…..
    Su una cosa hai ragione: occorre comunque una verifica costante e seria e la copertura del carbonile. TP ha già dato la sua piena disponibilità. Mi pare importante. Personalmente speso di poter avere una centrale moderna, efficiente, ipercontrollata che investe e da lavoro qualificato. Un’ultima cosa: tutti si dimenticano di dire che il 60% delle polveri sottili è prodotta….dal traffico autombilistico e che solo il 4% è prodotto da centrali elettriche. Savona è la 4° provincia per qualità dell’aria (dati Legambiente non Assocarboni)…qualcosa vorrà dire…o tutti non capiscono niente?
    Ciao

  4. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Caro Carlo M.
    Forse non e’ ben chiaro il problema …… ci si chiede quando scade l’autorizzazione ad inquinare che qualche personaggio a concesso in tempi in cui si considerava poco l’ambiente.

    Non e’ che si desideri tenere una centrale tecnologicamente arretrata ….al posto di una bellina che profuma di primavera.

    Chi gestisce questa carboniera lo ha fatto male e si desidera solo che se ne vada altrove.

    In queste pagine ho appreso che vi era un impegno a coprire i depositi di carbone ….. impegno mai onorato …. (pare …. sono cose lette)

    Beh …. non serve altro per attendere pazientemente la scadenza della autorizzazione per non rinnovare tale autorizzazione.

    Niente altro …. se ne vada via per cortesia.

    Se poi chi non ha alcuna voce in capitolo si presenta come la voce della Coop (e che sara mai? ….. e’ solo una azienda che paga meno tasse del dovuto per motivi a tutti ignoti …. e tanto per chiarire …. le tasse in meno che paga questa Coop le pago io … tu che leggi …. ecc.ecc)

    se poi questa voce e’ favorevole (o contraria) e’ un evento di un interesse enorme …. leggere questo “pettegolezzo” mi ricorda solo i pettegolezzi sugli amori proibiti dei nostri politici …… ecco in genere queste notizie “di enorme importanza” ci lasciano tutti impressionati …. (e buttiamo il giornale che ce le propina).

  5. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Caro Aurelio
    probabilmente intervistando un centinaio di emeriti “sconosciuti” titolari di un qualche cadreghino di dubbia importanza (la politica prevede che un cadreghino non lo si nega a nessuno, e a crearne di nuovi …. sono tutti molto abili)

    probabilmente si possono ottenere tante opinioni … alcune possono arrivare agli onori della cronaca …. per esempio

    il pizzicagnolo di xxxx e’ contrario alla presenza della centrale di Vado mentre el verdure’ ne desidera il raddoppio.

    Si potrebbe aggiungere che yyy sta cercando di vendere il suo appartamento prima del folle inizio della costruzione di una piattaforma container ….. e si reca spesso in Francia alla ricerca di un altro appartamento.

    Sono tutte opinioni su un argomento sul quale stanno prendendo decisioni avventate personaggi sulla cui responsabilita’ e professionalita’ nutriamo tutti seri dubbi ….. ovviamente del tutto personali …… vorremmo tuttavia capire come fare per “buttarli fuori” dalla stanza dei bottoni.