IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trofeo Laigueglia: si annuncia un team Lampre-ISD deciso a lasciare il segno

Laigueglia. A meno di un mese dalla corsa, incomincia a delinearsi il cast dei partenti del 48° Trofeo Laigueglia. Quasi tutte le squadre stanno ultimando l’ultimo stage che precede l’apertura della stagione ciclistica ed è proprio in questi giorni che vengono decisi i programmi agonistici degli atleti, perlomeno per quanto concerne la prima parte della stagione. Tra i cinque “Pro Team” al via, la Lampre-ISD ha già comunicato all’Organizzazione quella che, salvo imprevisti, dovrebbe essere la formazione alla partenza. Come da tradizione, la squadra del team manager Giuseppe Saronni si presenterà in Riviera di Ponente decisa a lasciare il segno, confidando dopo i piazzamenti d’onore dello scorso anno ottenuti da Gavazzi e Pietropolli, di riuscire a conquistare il gradino più alto del podio.

Il team blu-fucsia farà rotta su Laigueglia con una compagine eclettica e determinata, in grado di sfruttare diverse opportunità. Una determinazione che è affiorata anche dalle affermazioni che alcuni corridori della Lampre-ISD hanno rilasciato dal ritiro di San Vincenzo (LI).

“Apprezzo sempre le novità – ha sottolineato Damiano Cunego -. Ho letto che quest’anno il finale sarà più difficile e insidioso. Il Trofeo Laigueglia è una corsa affascinante e sono contento di essere al via. Anche se i miei obiettivi sono più mediati nel corso della stagione, la nostra presenza in Riviera non passerà certamente inosservata. Abbiamo diversi atleti come Gavazzi e Pietropolli che stanno già pedalando molto forte e tra un mese saranno al “top”. Ci proveremo sicuramente”.

Anche Leonardo Bertagnolli sembra apprezzare le novità del finale di gara: “Quest’anno la corsa sembra essere più impegnativa. Speriamo allora che possa esserci una maggiore selezione e che sul traguardo possa presentarsi un gruppo meno folto rispetto alle ultime edizioni”. “Una gara che, almeno sulla carta sembra adattarsi alle mie caratteristiche – prosegue il corridore trentino -. Da parte nostra, ci presenteremo con una formazione molto competitiva e cercheremo sicuramente di lasciare il segno”.

Anche il giovane Diego Ulissi, due volte campione del mondo juniores, sembra confermare la determinazione dei compagni “Per quanto mi riguarda, il Trofeo Laigueglia sarà la mia seconda prova, dopo il debutto sulle strade di casa nel “G.P. Costa degli Etruschi” del 5 febbraio. Sarà la mia prima esperienza nella corsa ligure. Una gara che si annuncia con qualche novità rispetto agli ultimi anni, che potrebbe anche essere adatta alle mie caratteristiche. Ho trascorso un inverno sereno e mi sono preparato molto bene approfittando del clima mite delle mie zone. Nonostante la scarsa attività agonistica, penso e spero di presentarmi in Riviera già con una buona condizione”.

La planimetria, l’altimetria e tutto ciò che riguarda la corsa sono consultabili sul sito: www.trofeolaigueglia.it/

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.