IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trasferimento dell’Aurelia all’Anas, Paita: “Subito un incontro con le province liguri”

Regione.“In un momento di grave crisi economica e di ristrettezza di risorse e di fronte ad una manovra finanziaria del Governo che taglia 154 milioni di euro alla Regione Liguria condivido ampiamente il malessere delle Province che hanno dovuto far fronte alla riduzione dei trasferimenti per quanto riguarda la Legge Bassanini e all’attuale manovra finanziaria, con ovvie ripercussioni su tutti i settori, dal sociale ai trasporti, dal welfare alle infrastrutture”. Lo dice l’assessore alle infrastrutture della Regione Liguria, Raffaella Paita.

“Una situazione che è stata ulteriormente  aggravata dai recenti eventi alluvionali che hanno evidenziato quanto è importante dare supporto alle Province nella prevenzione e manutenzione stradale” prosegue l’assessore regionale.

Proprio per condividere maggiormente con il territorio le scelte in merito al trasferimento all’Anas dell’Aurelia, l’assessore Paita si dichiara disponibile a convocare con la massima urgenza un incontro con le Province liguri tenuto conto del quadro di pesanti difficoltà finanziarie.

“L’obiettivo – conclude Paita – è quello di valutare la situazione e condividere le scelte adeguate alle esigenze delle Province, in modo da unire gli intenti presso il Governo e ottenere un aiuto concreto in termini di mezzi economici necessari”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    E se “per risparmiare” si procedesse con l’eliminazione delle provincie?

    Ne saremmo tutti molto felici.