IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tirreno Power: “Indignati per l’esposto-denuncia”

Vado Ligure. “L’azienda esprime profondo sconcerto e indignazione per l’iniziativa mediatica assunta oggi da un Comitato denominatosi Unione cittadini”. Inizia così la replica di Tirreno Power all’esposto-denuncia presentato oggi in Tribunale a Savona con la richiesta di porre sotto sequestro la centrale termoelettrica di Vado Ligure.

Una richiesta pretestuosa e priva di fondamento giuridico, secondo Tirreno Power, che a seguito dell’azione intrapresa dal Comitato ha così dichiarato: “Tirreno Power si riserva di fare tutti i passi legali necessari  per tutelare l’immagine e la reputazione dell’azienda e dei tanti lavoratori che vi operano”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da juan

    che bello tutti sti pseudoambientalisti in mutande…quando??? VOGLIO ESSERCI!!

  2. Carlo M.
    Scritto da Carlo M.

    AT
    Se fai una conferenza stampa davanti al Tribunale e dichiarazioni alla stampa con comunicati e convocazioni varie non ci piove. nel caso perdessi la querela per diffamazione ti portano via pure le mutande….

  3. Scritto da AT

    @Marta: No perchè è un esposto. Non è nè una denuncia nè una querela ….

  4. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Ci vado anch’io ad iscrivermi!

  5. Scritto da Marta C.

    Al di là del torto o della ragione esiste una cosa chiamata legge.
    Io sono libera di fare qualunque affermazione, ma ne sono anche responsabile, ovvero se dico che mario è un pedofilo lo devo dimostrare.
    Mario da parte sua ha tutto il diritto di difendersi e nel caso le affermazioni fossere false ha anche in sacrosanto diritto di farsi risarcire per il danno subito.
    Quindi se l’azienda decidesse di intraprendere le via legali non ci vedo nulla di strano, nel caso poi avesse ragione potrebbe anche succedere che chi ha firmato l’esposto venga chiamato a risarcire il danno cagionato.
    La responsabilità penale è personale quindi chi sbaglia paga!