IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Senso unico a Borghetto, Pd: “Dal Pdl nessuna iniziativa concreta per ridurre il disagio”

Borghetto.“A proposito dei lavori su Capo Santo Spirito, ci fa molto piacere scoprire che gli stessi esponenti del Pdl che hanno deciso l’allacciamento di Ceriale al depuratore di Borghetto, contro il parere del Pd che proponeva il più logico e meno costoso collegamento di Ceriale con il depuratore ingauno (o almeno il passaggio dei tubi in un luogo meno disagevole), si siano resi conto dei gravi problemi che questi lavori stanno causando a tutti i cittadini. Ci chiediamo però quanto queste persone siano credibili, dal momento che la decisione di fare quei lavori l’hanno presa loro, e soprattutto quanto davvero si stiano impegnando e quanto, invece, stiano limitandosi ad affermazioni propagandistiche” . Ad affermarlo in una nota sono Nino Miceli, Capogruppo del Pd in Consiglio Regionale, Emanuele Parrinello, Segretario del Pd di Borghetto Santo Spirito e Alberto D’Apolito, Segretario del Pd di Ceriale che sottolineano: “È del tutto evidente, ad oggi, che nonostante il Pdl sia alla guida del Governo nazionale, dell’Amministrazione Provinciale (con Vaccarezza), del Comune di Ceriale (con Fazio) e di quello di Borghetto (con Vacca, che è anche segretario provinciale del Pdl e capogruppo in provincia), non è stata ancora intrapresa alcuna iniziativa concreta per ridurre il disagio”.

Al contrario il Pd sottolinea il suo impegno per ridurre al minimo i disagi procurati dai lavori sull’Aurelia per l’allaccio di Ceriale al depuratore di Borghetto Santo Spirito.

“L’assessore regionale alle infrastrutture Raffaella Paita (Pd), come richiesto dall’Ordine del Giorno votato all’unanimità nel Consiglio Regionale del 25 gennaio, è in procinto di convocare un tavolo con Autostrade dei Fiori S.p.A., ANAS, Provincia e Comuni interessati per valutare insieme la possibilità di prevedere deroghe o almeno sconti tariffari sul pagamento del pedaggio nella tratta tra Borghetto ed Albenga. Il Pd è inoltre intenzionato a proporre l’introduzione, per il periodo dei lavori, di ulteriori fermate ferroviarie nelle stazioni di Borghetto e di Ceriale” concludono Miceli, Parrinello e D’Apolito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. james bond
    Scritto da james bond

    …”gli artisti dell’improvvisazione” del PDL il depuratore a Borghetto l’han fatto e il comprensorio scarica in mare acqua pulita..e presto anche Ceriale farà lo stesso… i compagni che han governato Albenga fino a 6 mesi fa non han fatto un belin…e tutta la piana scarica la cacca in mare…

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    nel PdL sono dei veri artisti dell’improvvisazione…. Per i motivi noti hanno voluto dare agli amici-degli-amici il trattamento delle deiezioni di Ceriale e ci hanno provato anche con Albenga, nonostante ogni elemento inducesse a fare il contrario. Non hanno nemmeno lontanamente pensato al disagio che avrebbero arrecato alla viabilità dell’UNICA arteria litoranea esistente. Borghetto, già noto fanalino di coda del ponente, in termini di viabilità, ora si ritrova ingolfata …ma a Borghetto ormai non ci fanno nemmeno piu’ caso: sono abituati al degrado. Questa è la politica che ci aspetterà in futuro? Quella di una programmazione a rate, di tipo municipale, dove gli enti non si parlano tra loro? Questo è il preludio del feudalesimo comunale? MI AUGURO CHE IL POLO DI CENTRO E IL PD PRIMA DI APPOGGIARE QUESTA BARBARA E NEFASTA LEGGE CI SI PENSINO BENE… In altra ipotesi saranno copmplici del disastro.

  3. G.B. Cepollina
    Scritto da G.B. Cepollina

    “…contro il parere del Pd che proponeva il più logico e meno costoso collegamento di Ceriale con il depuratore ingauno” scusate, compagni, quale depuratore?!? I disagi sono indubbiamente notevoli ma, ricordiamoci, che dall’anno prossimo Ceriale depurerà i suoi liquami con un indubbio vantaggio ecologico e turistico. Se invece di inutili polemiche si cercasse, tutti i partiti insieme per una volta, di fare pressione sull’autostrada dei fiori per una riduzione del pedaggio forse il risultato si otterrebbe… Contraddittoria la posizione di Miceli che in Consiglio Regionale vota la mozione bipartisan proposta dal PDL per sollecitare una riduzione del pedaggio autostradale e il giorno dopo si perde in questa stupida polemica…

  4. gianluca@merciai
    Scritto da gianluca@merciai

    “il parere del Pd che proponeva il più logico e meno costoso collegamento di Ceriale con il depuratore ingauno o almeno il passaggio dei tubi in un luogo meno disagevole” …. Era logico collegarsi ad un depuratore che deve essere ancora realizzato ? E sarebbe stato meno costoso realizzare ex novo un depuratore con relativo allaccio dei reflui di Ceriale ? Mi fa piacere che l’assessore regionale è in procinto di un incontro con Autostrade, Anas, Provincia e Comune per favorire gli automobiliti penalizzati dal cantiere di Capo Santo Spirito sull’Aurelia. Mi spiace che non è stato riportato nell’articolo l’interesse e l’impegno del consigliere Gasco promotrice dell’ordine del giorno

  5. sudor
    Scritto da sudor

    Ma come, pochi giorni fa ho letto che la Gasco ha scritto in merito a Burlando e non ha mai avuto risposta! Considerando l’esuberanza e vitalità di Burlando sarei più propenso a credere a quest’ultima eventualità…….