IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, verso la conclusione le indagini della Procura su “preti e pedofilia”

Savona. Dal sesto piano di Palazzo di Giustizia viene mantenuto il più stretto riserbo e non arriva nessuna conferma ufficiale ma, secondo indiscrezioni, sembra che l’inchiesta della Procura sul filone “preti e pedofilia” si stia avviando alla conclusione. I magistrati savonesi avrebbero infatto ultimato i vari accertamenti sugli episodi di abusi che erano stati denunciati nei mesi scorsi. Sarebbero molti infatti i savonesi, alcuni anche noti professionisti, che avrebbero raccontato di aver subito negli ambienti parrocchiali e dei gruppi scout di Savona molestie da parte di sacerdoti.

Quello che resta da capire e se ci siano o meno dei reati che non sono ancora caduti in prescrizione e, di conseguenza, se ci sia la possibilità di indagare qualcuno. Sarebbero stati numerosi anche i preti, presunti molestatori, sentiti dai pubblici ministeri negli ultimi mesi. Sembra che anche sul filone di indagine su Don Rebagliati la Procura sia arrivata ad un punto di arrivo.

Molte delle denunce di casi di preti pedofili erano arrivate anche da Francesco Zanardi che lo scorso novembre aveva spiegato: “Ho consegnato in Procura un fascicolo che contiene quindici nomi di preti coinvolti in episodi di pedofilia, accusati di essere stati complici e di aver coperto episodi e fatti che risalgono fin dagli anni Ottanta. In merito a 9 nomi ho fornito anche gli audio delle testimonianze dei ragazzi che hanno raccontato la loro esperienza. Oltre a questi consegnerò alla Procura i nomi di 3 preti e sacerdoti che hanno commesso praticamente abusi. Infine porterò alla luce numerosi casi di insabbiamento da parte della diocesi e episodi strani di sacerdoti ‘deceduti più volte’. Oltre agli audio ho depositato un fascicolo frutto di un cd che mi è stato consegnato in maniera anonima nella mia cassetta della posta. Sono oltre 30 pagine che contengono episodi di suicidi sospetti avvenuti nel seminario di Savona. In questi anni ho cercato di ricomporre un mosaico e molto spesso le segnalazioni che ricevo rappresentano dei tasselli che mi fanno capire molte cose”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.