IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, ciclo di incontri sulle “sfide di oggi della fede cristiana”

Savona. Dopo aver ricevuto la visita pastorale del vescovo, l’unità pastorale del centro storico di Savona (parrocchie di N.S. Assunta, santi Giovanni Battista e Andrea e san Pietro) organizza un’interessante ciclo di incontri intitolato “Fede cristiana e sfida postmoderna”, sei appuntamenti fra febbraio e aprile che si terranno sempre di venerdì alle 20.45 e sempre nella chiesa di san Pietro in via Untoria.

L’iniziativa si apre con due date curate dal teologo don Giuseppe Noberasco: il 4 febbraio “Essere se stessi in un mondo plurale: la costruzione dell’identità nell’età contemporanea” quindi il 18 febbraio “E’ possibile credere oggi? La fede cristiana è solo un fatto privato?”.

Febbraio si chiuderà venerdì 25 con un incontro curato da biblista don Claudio Doglio dal titolo “ Salvati da che cosa? La proposta cristiana sulla salvezza”. A marzo un unico, ma importante appuntamento, quello col teologo don Giampiero Bof che l’11 parlerà de “Il volto di Dio”. Il primo aprile don Adolfo Macchioli, responsabile della Caritas diocesana, proporrà l’incontro “Essere comunità nel nostro tempo. Comunità ecclesiale e cultura postmoderna: reazioni e risposte”. Infine, a concludere il ciclo di conferenze, sarà ancora don Claudio Doglio venerdì 15 aprile con “Gesù Cristo: uno fra gli altri? La fede cristiana e le altre religioni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Resist

    Perchè non viene organizzato anche un incontro-dibattito sul celibato dei Sacerdoti alla luce di quanto scrisse Ratzinger nel 1970(prete di 42 anni)?:
    “necessità urgente di una riflessione e di un approccio differenziato sulla legge del celibato nella Chiesa” e concludeva allora nella lettera scritta ai Vescovi insieme ad altri sacerdoti:
    “Chi ritiene superfluo un simile chiarimento ci sembra abbia poca fede nell’invito del Vangelo e nella Grazia di Dio”.