IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona: attivato presidio di polizia municipale alla mensa Caritas

Savona. Da Lunedì 17 gennaio, all’esterno della mensa della Caritas di Santa Rita, sarà attivato un presidio della Polizia Municipale per garantire questo servizio solidale indirizzato ai più bisognosi in un clima di maggior serenità e sicurezza per gli abitanti.

Il presidio della Polizia Municipale, deciso dal Sindaco Federico Berruti, sarà giornaliero negli orari di utilizzo della mensa e permetterà di intervenire immediatamente nel caso si dovessero ripetere disordini o intemperanze da parte dei frequentatori della mensa. Lo scopo è quello di normalizzare la situazione che si era creata, al fine di mantenere un servizio importante per tutte quelle persone che in città si trovano in condizioni di forte difficoltà, ma nel contempo garantendo la sicurezza e la tranquillità degli abitanti e degli esercizi commerciali della zona, all’interno del quartiere di Santa Rita e a ridosso dell’omonima chiesa. “Sicurezza e solidarieta’ non sono contrapposte ma due valori fondamentali per una convivenza civile”, sottolinea il sindaco Federico Berruti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. red1966
    Scritto da red1966

    azzz come mi piace sandokan2000!!!!…condivido in pieno tutti i pensieri!!!!

  2. sandokan2000
    Scritto da sandokan2000

    Io ci abito a Santa Rita. Per colpa della mensa abbiamo tutto il giorno barboni,cla destini ed ubriachi che bazzicano tutto il giorno nei giardini in attesa del Pranzo. Bisogna pure stare attenti che non rompano le scatole ai bambini e cercare di non incrociareblo sguardo senno’ ti mandano qualche insulto. L’altra mattina sono sceso a portare il cane e c’ era uno che cagava come niente fosse senza neanche avere il pudore di nascondersi dietro un cespuglio. La solidarieta’ la darei solo a chi si comporta bene e ha perso il lavoro. Non ad una banda di ubriaconi sfaccendati e maneschi. A che serve il presidio 1-2 ore al giornk se poi nelle restanti 22 cw li abbiamo sottocasa a bivaccare. Ai buonisti dico: metteteveli sotto casa vostra e vediamo se rimanete della stessa idea.

  3. Bandito
    Scritto da Bandito

    Ma controlleranno i documenti di chi entra? Scommetto che troverebbero un sacco di clandestini, molti già con il decfeto di espulsione.

  4. F.F.
    Scritto da F.F.

    @ diabolik: Purtroppo c’è pieno di italiani perchè spendiamo miliardi per la mandria di clandestini che pascola in italia (e spesso delinque!!!), basterebbe rispedirli al mittente appena approdano sulle nostre coste e i soldi spesi per loro (basta pensare alle spese sostenute per rimpatriarli) utilizzarli per attuare delle politiche sociali serie e proficue.

  5. Diabolik980
    Scritto da Diabolik980

    Ops … di italiani